Home » Notizie » Mobility » Vodafone presenta il MiniPc Samsung NC10 Internet Inside
Con il modem Hsupa integrato permette di essere subito connessi con velocità sino a 7,2 Mbps in ricezione e 2 Mbps in invio sulla rete mobile Vodafone.

Vodafone presenta il MiniPc Samsung NC10 Internet Inside

L’Italia – commenta l’Amministratore Delegato di Vodafone Italia, Paolo Bertoluzzo – è uno dei paesi europei in cui è più bassa la diffusione di computer, banda larga e utilizzo di Internet: ben 11 milioni di  famiglie non hanno in casa un Pc e 14 milioni ancora non hanno una connessione sufficiente alla rete.” In questo scenario si colloca il MiniPc presentato oggi da Vodafone che permette di navigare fin da subito sulla loro rete mobile.

Vodafone presenta il MiniPc Samsung NC10 Internet InsideSi tratta del Samsung NC10 Internet Inside che, grazie al modem Hsupa integrato, consente di collegarsi con velocità sino a 7,2 Mbps in ricezione e 2 Mbps in invio. Non bisogna essere degli esperti: basta inserire la propria Sim dati all’interno del modem, cliccare sull’icona di connessione e accedere a Internet.
Disponibile in due varianti cromatiche – bianco perlato e nero -, il Vodafone MiniPc è dotato di un processore Intel Atom N270 da 1,6 GHz, un disco rigido di 160 GB e una memoria Ram da 1 GB. Piccolo e leggero (1,33 kg), il Samsung NC10 Internet Inside dispone inoltre di un display anti-riflesso da 10,2 pollici, una tastiera full-size, una batteria a 6 celle che promette un’autonomia fino a 8 ore, e Windows XP Home Edition.


Ma diamo un’occhiata alle offerte Vodafone.

Tutti i clienti privati che sottoscrivono  l’offerta entro il 15 maggio, si portano a casa il Vodafone MiniPc e 300 ore di traffico dati al mese  a 39 euro mensili per 24 mesi.Vodafone presenta il MiniPc Samsung NC10 Internet Inside I professionisti e le imprese, invece, possono acquistare il nuovo Samsung NC10 Internet Inside in abbinamento alle offerte Vodafone Mobile Broadband XL e Unlimited a partire da 39 euro al mese (per 24 mesi Iva esclusa) e navigare fino a 600 MB o 300 ore al mese (grazie alla promozione 50% di traffico in più).
Chi non fosse interessato alle offerte di traffico dati Vodafone, può acquistare il Samsung NC10 Internet Inside a partire dal mese di aprile in tutti i punti vendita Vodafone al prezzo di 479 euro.

Ecco la scheda tecnica

  • Processore: Intel Atom Processor N270, 1.6 GHz , 533 Mhz FSB, 512 Kb
  • Sistema operativo: Microsoft Windows XP Home Edition
  • Chipset: Intel 945 GSE + ICH7M
  • Memoria Ram: 1 GB (Ddr2 / 1 GB x 1)
  • Display: 10.2’’ (1.024×600)
  • Hard Disk: 160 GB (5400 rpm S-ATA)
  • Wireless LAN:  802.1b/g – Bluetooth 2.0 + EDR
  • Lan: 10/100
  • Porte I/O: 3-in-1 Card Reader (Sd, Sdhc, Mmc) – 3x Usb
  • Webcam: 1,3 Megapixel
  • Altoparlanti:  3W stereo (1,5 W x 2)
  • Batteria:  6 celle Li-ion
  • Dimensioni (L x P x A): 261 x 185,5 x 30,3 mm
  • Peso: 1,33 kg

3 commenti

  1. jacopobertolotti

    Non sarà che uno dei principali problemi (assieme ad alcune leggi surreali che impediscono di realizzare in maniera semplice hot-spot pubblici) per cui tante famiglie non hanno una connessione decente sono proprio le politiche tariffarie degli operatori telefonici? Navigare su internet tramite rete cellulare costa uno sproposito (si veda al riguardo una recente inchiesta di altroconsumo: http://www.altroconsumo.it/mobile/in-internet-con-il-cellulare-s239283.htm ) e anche la “banda larga” è appannaggio solo di chi abita nelle zone centrali delle grandi città. Io abito ai confini di Firenze (in piena città, non in aperta campagna) e la centralina telefonica è così datata che è impossibile allacciarsi alle connessioni ADSL2 o ADSL2+; il problema è che la quasi totalità degli operatori ti offre solo queste (gli operatori che hanno a listino una connessione adsl(1) si contano sulla punta delle dita) e, cosa grave, non ti avvisa, facendoti pagare un servizio che non puoi sfruttare (nel senso che il segnale non ti arriva, non che viaggi a velocità ridotta).
    Se Vodafone e compagnia bella evitassero accuratamente di riempirsi la bocca di paroloni sul digital divide e iniziassero a fare qualcosa di concreto (ad esempio diversificare e rendere trasparenti le loro tariffe) gradirei moltissimo.

    (scusate l’avvelenata)

  2. Colgo al balzo l’invettiva di jacopobertolotti, per segnalare che oltre a spingerti ad acquistare una di queste soluzioni al posto della normale linea adsl (dove demandano spesso la colpa alla Telecom che “non vuole allacciare il vostro condominio” e noi non possiamo farci nulla…) non sono mai chiari fino in fondo su tutte le clausole, infatti con le famose chiavette di cui sopra, si appoggiano alle Condizioni per l’Uso Equo del Servizio Internet:

    Nota
    1. I clienti sono tenuti ad utilizzare il servizio secondo buona fede e correttezza, evitando utilizzi illeciti o abusivi. Al fine di prevenire tali comportamenti e di preservare la velocità e la continuità del servizio, Vodafone si riserva il diritto di effettuare verifiche sull’utilizzo dello stesso e, qualora riscontri comportamenti anomali (il superamento ripetuto della soglia di 15 GB di traffico mensile è una presunzione di abuso) si riserva il diritto di sospendere in tutto o in parte l’erogazione o di addebitare il traffico in eccedenza al costo di 0,015 cent/KB.

    15GB di traffico mensile considerando la somma di download e upload a sentire il 190

  3. @jacopobertolotti
    Hai tutte le ragioni del mondo a lamentarti, e il tuo pensiero è lo stesso di molte persone che in molti paesi della mia regione (Friuli Venezia Giulia) sono rimasti “fregati” o “illusi” da queste pubblità ingannevoli che promettono alta velocità per poi ritrovarti con una connessione EDGE quando va bene poco più veloce di un 56k.

Inserisci un commento