Home » News » Internet » Bisticci tra Facebook ed Apple per Ping

Bisticci tra Facebook ed Apple per Ping

ICON_SocialNtwRapporti tesi tra i due big: il lancio del social network interno ad iTunes, Ping, e la successiva richiesta di utilizzare le API di Facebook Connect per cercare i contatti di Facebook da dentro Ping, non è piaciuta al re dei social network che ha negato ad Apple l’uso delle sue Api.
Un autogoal per i paladini del social grid, con Zuckerberg che da anni predica a favore di una rete sempre più aperta e di utenti sempre più connessi tra loro. O forse i 160 milioni di utenti iTunes e l’ecosistema Apple fanno paura anche a Facebook che peraltro sul segmento musica non è stato finora così incisivo.Molti si sono anche chiesti che bisogno c’era per Apple di mettere in piedi un nuovo social network se pur legato alla musica di iTunes, e se non sarebbe stato più facile creare un canale dedicato all’interno di Facebook, ma pare che quest’ultima abbia chiesto condizioni troppo onerose.
Così oggi i principali blog tecnologici riportano di attriti in corso tra Facebook ed Apple, con il social netowrk che si difende motivando il diniego all’uso delle Api come preventivo a un eccesso di traffico che sarebbe arrivato sui server di Facebook, creando instabilità al sito e alle sue infrastrutture. E in effetti nelle pagine sul regolamento per gli sviluppatori viene specificato che oltre i 100 milioni di chiamate quotidiane ai server, la società si riserva di modificare gli aspetti contrattuali.

Da notare che qualche mese fa Twitter aveva avuto gli stessi problemi con le Api di Facebook Connect , bloccate anche queste sul nascere, e dopo mesi di inutili trattative ha rimosso tale funzione alla fine di agosto.

Inserisci un commento