Come non cadere nelle truffe che sfruttano il nome Ray Ban su facebook

Da alcuni anni si sono diffuse su Facebook delle truffe che sfruttano nome e prodotti della Ray Ban, leader mondiale nella vendita di occhiali. L’azienda non è in alcun...
Come non cadere nelle truffe che sfruttano il nome Ray Ban su facebook

Da alcuni anni si sono diffuse su Facebook delle truffe che sfruttano nome e prodotti della Ray Ban, leader mondiale nella vendita di occhiali. L’azienda non è in alcun modo coinvolta.

Le truffe sono diverse e arrivano agli utenti in genere come post sulle bacheche degli amici, condivisioni sulla propria bacheca o inviti a eventi (anche con finti buoni propositi di beneficenza. I prezzi dei modelli più alla moda sono spesso scontati, anche del 90% rispetto al prezzo corrente di listino che viene spesso riportato nell’annuncio tagliato. Gli annunci contengono comunque un link che porta a un sito Internet.

Cliccando si finisce su siti che mirano a ottenere i dati della carta di credito dell’utente, password e dati personali, oppure accesso alla lista degli amici di Facebook per diffondersi “viralmente” (anche con metodi che possono rendere difficile comprendere che si sta fornendo una autorizzazione).

Il consiglio principale per proteggersi da ogni rischio è quindi di non cliccare e di acquistare soltanto da rivenditori autorizzati.


Da Amazon.it

Ray-Ban – New Wayfarer, Occhiali da sole, unisex

Price:

4.7 su 5 stelle (60 customer reviews)

0 used & new available from

Qualora si fosse andati oltre si consiglia di verificare in questa pagina le applicazioni autorizzate (rimuovendo quelle che non ricordate di avere autorizzato o dal nome sospetto), contattare la propria banca per impedire addebiti legati a eventuali dati della carta di credito (se forniti) e cambiare le password di Facebook e/o della posta elettronica (se fornite).

È possibile anche segnalare a Facebook i post e gli eventi cliccando sulla freccetta in alto a destra, poi su Questo post non mi piace e indicando che non dovrebbe essere su Facebook perché si tratta di una truffa.

Categorie
Come fare

Web strategist, blogger, content curator @PC Professionale.
Nessun commento

Rispondi

*

*

Iscriviti alla newsletter di Pc Professionale!


Riceverai solo contenuti editoriali scelti da PcProfessionale.it

CORRELATI