Come rendere più sicuro l’iPhone. Subito.

Una funzione di iOS permette di elevare il livello di sicurezza di iPhone rendendo più robusto il codice di accesso.
Come rendere più sicuro l’iPhone. Subito.

Volete rendere più sicuro il vostro iPhone? Possiamo imparare qualcosa dalla lezione che ci ha insegnato involontariamente L’FBI nel caso di San Bernardino. Andare per tentativi cercando di indovinare una password non si è rivelata una strada conveniente nel loro caso, ma questo ci ricorda quanto siano fragili certi meccanismi di sicurezza che diamo per scontati.
Usando la forza bruta, ovvero provando sistematicamente tutte le combinazioni possibili, secondo statistiche fatte circolare da società che si occupano di sicurezza informatica un sistema di intrusione di media potenza richiede al massimo sette minuti per individuare un codice d’accesso dell’iPhone costituito da solo quattro cifre. Non è certo un baluardo.

Nell’ultima versione del sistema operativo Apple ha fortunatamente aumentato il livello di sicurezza permettendo di creare password costituite da inserire un numero maggiore di caratteri e non solo numerici.
Mescolando lettere e numeri un codice di quattro cifre richiede una ventina di ore per essere individuato contro i sette minuti dell’esempio precedente.
Se poi si utilizza un codice costituito da numeri e caratteri per un totale di sei cifre anche un attacco basato sulla forza bruta a questo punto può richiedere mesi per la decodifica.

Rendere più sicuro il proprio iPhone è molto semplice, basta utilizzare una password più ricca. Per farlo andate nel menu Impostazioni, successivamente alla voce Touch ID e codice, cercate l’opzione Cambia codice.
Vi verrà richiesto il codice attuale, inseritelo poi selezionate la voce Opzioni codice.

iPhone-opzioni-codice

Tra le tre possibilità che appariranno scegliete Codice alfanumerico personalizzato.

iPhone opzioni codice
A questo punto potete inserire qualsiasi password vi venga in mente, a patto di essere sicuri di ricordarla.

Se avete un iPhone con il sensore di impronta Touch ID è probabile nell’uso quotidiano l’inserimento di questa password venga richiesto meno frequentemente (basta l’impronta digitale). Esercitando quindi di meno la propria memoria è davvero essenziale avere qualche strategia che consenta di ricordarla nei casi in cui è obbligatoria, come per esempio al riavvio dell’iPhone.

Come sempre per avere un buon livello di sicurezza è fondamentale utilizzare password differenti: è preferibile non usare la stessa password per l’account Apple e per lo sblocco del l’iPhone e non utilizzare assolutamente la password adottata per un eventuale password manager.

Categorie
Come fare
Nessun commento

Rispondi

*

*

Iscriviti alla newsletter di Pc Professionale!


Riceverai solo contenuti editoriali scelti da PcProfessionale.it

CORRELATI