Come capire che satelliti sta usando il nostro smartphone per il posizionamento

Cosa sta usando il nostro smartphone: gli statunitensi Navstar Gps, i russi Glonass, i cinese Beidou o i più recenti europei Galileo?
Come capire che satelliti sta usando il nostro smartphone per il posizionamento

Quasi tutti i nuovi smartphone Android sono effettivamente in grado di supportare, oltre al classico Gps, anche il sistema di posizionamento globale Glonass.

Questa funzionalità è supportata a livello hardware e gestita in maniera del tutto trasparente dal sistema operativo Android. Non è quindi necessario attivare opzioni specifiche: se lo smartphone riceve, oltre al Gps, anche i segnali provenienti dai satelliti russi li utilizza per rendere più rapido il “fix” della posizione e più precisa la localizzazione.

androits-gps-test-copiaNormalmente le applicazioni non richiedono funzioni specifiche per sfruttare questa peculiarità. Esse si limitano a richiedere le coordinate geografiche, espresse in longitudine e latitudine, senza curarsi quale sia la fonte di queste informazioni.

Volendo comunque verificare la ricezione dei segnali Glonass è possibile installare un’app che prevede esplicitamente questa funzione. L’app più popolare per l’analisi delle informazioni di geolocalizzazione è Gps Test di Chartcross Limited, scaricabile gratuitamente da Google Play. Tramite questo strumento è possibile selezionare quale costellazione di satelliti prendere in esame, in modo da capire quali dati sono utilizzati per generare la propria posizione. Una volta avviata l’app, premete l’icona con i tre puntini in alto a destra e, dal menu contestuale, premete sulla voce Satellite filter. Nella finestra che apparirà potrete attivare o disattivare la visualizzazione dei vari satelliti, Navstar Gps, Glonass, del cinese Beidou e anche del più recente sistema di posizionamento europeo Galileo.

Oltre al Gps Test di Chartcross Limited, vogliamo ricordare anche l’app AndroiTS Gps Test sviluppata dall’italiano Alessandro Bonetti. Questa app, nonostante alcuni problemi di giovinezza, fornisce informazioni analoghe alla precedente ma con una interfaccia utente ancor più chiara e leggibile. Grazie a questi strumenti le funzionalità Gps dello smartphone non avranno più segreti e sarà possibile in ogni momento verificare la corretta ricezione dei segnali di geolocalizzazione.

Categorie
Come fare
Nessun commento

Rispondi

*

*

Seguici su Facebook

1 anno (12 mesi) a soli 37,00 €

L'informazione più attendibile, precisa e autorevole per appassionati e professionisti del Personal Computer.
PC Professionale è il mensile che si occupa delle tecnologie emergenti e dei progressi dell'informatica.
Il suo laboratorio interno, primo in Italia sia per dimensioni sia per numero di test effettuati, fornisce ogni mese prove e valutazioni di prodotti hardware e software indicandone caratteristiche, finalità e difetti.

La versione digitale è inclusa nell’abbonamento!