Come usare al meglio Mappe su iOs e OS X

Il gioco di squadra dell'app Mappe tra i due ambienti permette di condividere posizioni e percorsi in pochi clic
Come usare al meglio Mappe su iOs e OS X

Mappe fa parte della dotazione inclusa sia in iOS, sia in OS X. È uno di quei benefici acquisiti che spesso si utilizza, dandolo per scontato, solo superficialmente e senza approfondirne le funzionalità. Bastano pochi minuti per scoprire quanto Mappe sia più ricco di opzioni di quanto si immagini e per utilizzarlo meglio a cavallo delle due piattaforme di Apple, desktop e mobile.

È un programma giovane e c’è chi si ricorderà la falsa partenza dovuta a un confronto inevitabilmente impietoso con Google Maps, veterano della scena informatica. Ma, complici sia un nuovo fornitore di informazioni geografiche sia la nuova pelle dei sistemi operativi iOs eOS X che ha tolto di mezzo un po’ di appesantimenti estetici, Mappe è cresciuto bene. E la somma delle funzionalità nei due ambienti è quella che fa apprezzare la praticità del programma.

Scopriamo le Mappe

Vediamo velocemente le funzionalità del programma. Con iOS 9 e OS X El Capitan sono arrivate le indicazioni relative ai mezzi di trasporto pubblici. Non tutte le città sono ancora coperte da questo servizio ma Apple si sta mettendo alla pari. All’estero nei grandi centri la funzione torna immediatamente utile, quando siete in viaggio. Se passate, per esempio, da Londra scoprirete che oltre alle indicazioni sui mezzi avrete a disposizione gli orari, notifiche sulle interruzioni dei servizi e gli ingressi da preferire nelle stazioni del metro. È solo questione di tempo perché il servizio si estenda alle nostre principali città.

In punta di dita, con una sola mano. Su iOS ricordate che mentre visualizzate una mappa potete effettuare uno zoom semplicemente con due tap, oppure tenendo l’indice sulla mappa utilizzare i movimenti di un secondo dito per ruotarla o ingrandirla. Tutto con una mano sola. Tenete d’occhio la freccia nell’angolo in basso a sinistra: se la attivate entrate in una modalità bussola in cui al centro dello schermo c’è la vostra posizione attuale sulla mappa. La direzione in cui state camminando è riportata verso l’altro nella mappa. Per tornare in modalità normale basta premere di nuovo la freccia in basso a destra.

Mappe

La propria direzione e l’indicazione della direzione di movimento

Gioco di squadra Mac e iPhone

Su iOS premendo il classico bottone di condivisione nell’angolo superiore destro si fa apparire l’elenco da cui scegliere come mandare a qualcuno le informazioni sulla nostra posizione attuale. Per esempio attraverso Messaggi o Mail.

Mappe-invia-messaggi

Lo stesso avviene da OS X, ed è possibile sfruttare questa possibilità comunicando anche attraverso applicazioni non Apple (nell’esempio mandiamo la posizione con Telegram).

OS-X-Mappe-condividi

La cosa interessante è che i servizi di Mappe sono sempre disponibili dalle altre applicazioni:  per esempio se state conversando su Messaggi con un vostro contatto, potete premere il bottone dettagli in alto a sinistra e condividere con un solo tap la vostra posizione attuale sulla mappa. Potete decidere se inviare al volo solo la vostra posizione attuale o se consentire di tenere traccia dei vostri spostamenti per l’intervallo di tempo che desiderate.

mappe

Si può condividere la posizione attuale…

...e consentire di seguire i propri spostamenti.

…e consentire di seguire i propri spostamenti.

Se siete su OS X e sapete di dover compiere un certo percorso, potete organizzare tutto da Mappe su Mac e poi utilizzare la funzione di condivisione per inviare all’iPhone o all’iPad le indicazioni del tragitto da compiere.

mappe

La ricezione delle indicazioni su iPhone

La ricezione delle indicazioni su iPhone

Non siete certi di avere connettività Internet sul dispositivo mobile? Come strategia minimalista vi suggeriamo di visualizzare su Mac il percorso da compiere, selezionare la voce Esporta come PDF. Vi troverete pronta la descrizione passo per passo del percorso; con due clic lo aprite in Anteprima e con un clic sul bottone condivisione spedite il tutto all’iPhone sotto forma di messaggio, di mail o di nota.

Categorie
Come fare
Nessun commento

Rispondi

*

*

Iscriviti alla newsletter di Pc Professionale!


Riceverai solo contenuti editoriali scelti da PcProfessionale.it

CORRELATI