L’editoriale del numero di gennaio 2010

La crisi colpisce tutto e tutti e anche PC Professionale ha dovuto prendere il provvedimento di incrementare il prezzo di copertina. A mio parere la rivista è una delle...

ICON_DAILETTORI02La crisi colpisce tutto e tutti e anche PC Professionale ha dovuto prendere il provvedimento di incrementare il prezzo di copertina.

A mio parere la rivista è una delle poche nel panorama editoriale “informatico” che meriti sempre tutti i soldi spesi per acquistarla.

È evidente che, in un settore in cui l’informazione non è fatta di contenuti consolidati ma di realtà in esasperante rapidissimo cambiamento ed evoluzione, la continua informazione, l’aggiornamento, le prove, i tests e i premi mensili per i lettori sono fondamentali e costosi.

Personalmente sono del parere che l’aumento puo’ essere comunque ben accetto se comunque garanzia della bontà dei contenuti, di servizio ai lettori, di qualità e tempestività delle informazioni che, a mio parere, sono lo standard di PC Professionale.

Rimane inoltre la buona notizia del prezzo invariato dell’abbonamento, cosa che mi sembra giusta poiché le copie per gli abbonati vengono stampate “sul venduto” con un’evidente rispermio per la casa editrice, mentre una quota delle copie mandate in edicola tornano alla casa perché invendute con evidente spreco di materie prime, “manodopera” ed energia.

Io sono abbonato alla rivista da diversi anni (prima la compravo, non costantemente, in edicola) e devo riconoscere che il servizio è ottimo:

– copie puntualmente a casa, anche se un po’ più tardi rispetto all’uscita in edicola

– risparmio evidente sul costo della singola copia (2,8 euro a copia se ci si abbona per due anni!)

– ufficio abbonamenti che telefona a casa per avvertire che l’abbonamento è prossimo alla scadenza e chiede, nel caso si intenda rinnovarlo, se può intanto procedere all’invio delle copie in attesa del pagamento della quota (avete capito bene! la casa editrice mi ha chiamato dicendo che, SE lo desideravo, avrebbe intanto potuto procedere al rinnovo dell’abbonamento e all’invio del prossimo imminente numero della rivista anche non avendo ancora effettuato il pagamento della quota di abbonamento).

Non è mia intenzione fare pubblicità a PC Professionale… voglio solo rendere nota la mia esperienza positiva nonché testimoniare la validità di un modo sicuro per  godere appieno della lettura rivista, con evidente risparmio per lettori e casa editrice.

Carlo Galeotti

Categorie
Scritte dai lettori
5 Commenta questo articolo.
  • ciupaz
    18 gennaio 2010 at 20:31
    Rispondi

    E’ un problema che capita anche a me. Purtroppo è da addebitare alle Poste italiane. E qui l’impresa si fa davvero dura…

  • Rispondi

    *

    *