Mai più virus su chiavetta Usb

Gregorio, un nostro lettore e ci scrive: “Lavoro presso il Centro Servizi Informatici della Facoltà di Ingegneria Federico II. Sono un vostro affezionato lettore da diversi anni. Vorrei approfittare...

Gregorio, un nostro lettore e ci scrive:

“Lavoro presso il Centro Servizi Informatici della Facoltà di Ingegneria Federico II. Sono un vostro affezionato lettore da diversi anni. Vorrei approfittare della visibilità della rivista per rendere di pubblico dominio una possibile soluzione al terribile problema delle infezioni virali attraverso i dispositivi Usb sperando di aiutare il maggior numero possibile di utenti.

penvirus.jpg

Questa soluzione permette di “immunizzare” in modo appropriato (non oso dire definitivo… ma quasi…) le memorie di massa Usb (pen drive, dischi rigidi ecc).
Quella del malware via Usb è una piaga di dimensioni a dir poco ciclopiche. Personalmente posso dire che ho riscontato infezioni su quasi il 90% dei computer nei quali mi sia capitato di imbattermi.   Questa tipologia di virus si propaga principalmente, ma non solo, attraverso dispositivi infetti. E, una volta che l’infezione è penetrata nel computer, questo sarà, molto probabilmente per lunghissimo tempo, un untore digitale destinato ad infettare altri dispositivi Usb. Le azioni che può compiere un virus possono essere le più disparate: eliminazione di file, blocco del sistema, furto di informazioni ecc.
L’uso di un programma antivirus è oggigiorno fondamentale ma non è detto che l’antivirus installato sul computer sia in grado di impedire un’infezione di questo genere. Ho personalmente provato l’inefficacia di vari software antivirus verso questa problematica. Ho avuto anche modo di provare programmi come Ninja per “immunizzare” i dispositivi usb ma senza ottenere risultati apprezzabili.
La soluzione che ho individuato sfrutta una caratteristica del file system NTFS: le Acl (Access Control List). Ad oggi (18-03-2009) i dispositivi usb sui quali ho applicato la soluzione risultano immuni a qualsiasi tipo di virus.
Di seguito i passaggi per “immunizzare” i dispositivi usb. Si presume l’uso di Windows XP Pro ma, grosso modo, la procedura  è utilizzabile anche su Windows 2000, o Vista. È necessario accedere al sistema con un account con privilegi amministrativi. Inoltre si presume che il sistema abbia assegnato al
dispositivo Usb una lettera che noi chiameremo X.

1) formattare il dispositivo su un computer “sano” scegliendo come file system NTFS

2) entrare in X e creare una cartella (Per esempio Dati)

3) fare click destro sulla cartella “Dati”, scegliere Proprietà e poi Protezione. Se il tab Protezione non è visibile procedere così: Strumenti >> Opzioni cartella >> Visualizzazione >> togliere la spunta da
“Utilizza condivisione file semplice” e cliccare su OK

4) dopo aver scelto il tab Protezione fare click sul pulsante Avanzate

5) scegliere la linguetta Autorizzazioni ed eliminare la spunta dalla casella “Eredita dall’oggetto padre le autorizzazioni” e, quando richiesto, fare click su Copia e, poi, fare click su OK

6) nel riquadro “Utenti e gruppi” dovrebbe esserci solo Everyone e nel riquadro “Autorizzazioni per Everyone” dovrebbero esserci delle spunte sulle varie voci Consenti (Controllo completo – Modifica – Lettura). Se così non fosse, eliminare tutte le voci da “Utenti e gruppi” lasciando (o inserendo) solo ‘Eveyone’ a cui assegnare “Controllo completo”. Cliccare su OK

7) Ritornare in Risorse del computer, fare click col tasto destro su X, scegliere Proprietà >> Protezione. Nel riquadro “Gruppi e utenti” dovrebbe esserci solo Everyone. Ora, in “Autorizzazioni per Everyone” lasciare le spunte solo per “Lettura ed esecuzione”, “Visualizzazione contenuto cartella”, “Lettura” e premere OK

Il dispositivo è ora immune. Non è possibile in alcun modo scrivere nella root ne per l’utente ne per un eventuale virus. Ricordatevi che dovete salvare i vostri dati e i vostri documenti nella cartella dati. Nella root della chiavetta è impossibile.
Gregorio G.

La procedura mi sembra molto interessante, voi cosa ne pensate?

Categorie
Come fareScritte dai lettori

Direttore di PC Professionale, grande appassionato di tecnologia.
22 Commenta questo articolo.
  • Giuseppe
    29 giugno 2016 at 10:31
    Rispondi

    Scusa Gregorio, fatte tutte le operazioni sul mio PC va tutto bene, però appena cambio computer non mi apre neanche la cartella DATI e mi chiede di cambiare l’utente proprietario dalla scheda di sicurezza, come posso ovviare al problema?
    Saluti

  • littleprince61
    29 dicembre 2013 at 13:24
    Rispondi

    Buongiorno, su Windows 7 ho difficoltà ad eseguire questo passaggio, poiché l’opzione “Utilizza condivisione file semplice” non la trovo:
     
    3) fare click destro sulla cartella “Dati”, scegliere Proprietà e poi Protezione. Se il tab Protezione non è visibile procedere così: Strumenti >> Opzioni cartella >> Visualizzazione >> togliere la spunta da
    “Utilizza condivisione file semplice” e cliccare su OK

    4) dopo aver scelto il tab Protezione fare click sul pulsante Avanzate
    5) scegliere la linguetta Autorizzazioni ed eliminare la spunta dalla casella “Eredita dall’oggetto padre le autorizzazioni” e, quando richiesto, fare click su Copia e, poi, fare click su OK”
    Pertanto non riesco a visualizzare la scheda “protezione”
    Potete aiutarmi?
    Grazie

  • 1 9 10 11

    Rispondi

    *

    *

    Seguici su Facebook

    Iscriviti alla newsletter di Pc Professionale!


    Riceverai solo contenuti editoriali scelti da PcProfessionale.it

    Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com