Apple presenta i nuovi MacBook Pro

Arrivano i nuovi portatili ultrasottili da 13 e 15 pollici con Touch Bar interattiva.
Apple presenta i nuovi MacBook Pro

Era da maggio 2015 che non si vedeva un nuovo portatile MacBook Pro. È un lasso di tempo piuttosto lungo per prodotti del genere, tanto che nel frattempo si sono susseguite ben due generazioni di processori Intel. Il 27 ottobre finalmente sono stati svelati i nuovi modelli: hanno come di consueto schermi da 13 e 15 pollici e racchiudono un bel po’ di novità.
Sono più leggeri, più sottili, più potenti e con uno schermo migliore. Di certo non sono più economici: il modello base da 13″ parte da 1.749 euro e tra l’altro manca di alcune appetibili caratteristiche, che come vedremo si trovano solo sui modelli più costosi.

Apple MacBook Pro

Iniziamo dal design: i nuovi MacBook hanno un classico telaio tutto in alluminio ma sono molto più leggeri e sottili, entrambi ben al di sotto dei 2 kg di peso e dei 2 cm di spessore. Il 13 pollici pera 1,37 kg ed è spesso 1,5 cm; il modello da 15″ pesa 1,8 kg ed è spesso 1,55 cm.
Davvero poca differenza tra i due, ovviamente cambiano gli ingombri per via dello schermo differente.

Apple MacBook Pro

E proprio lo schermo è un’altra novità importante: è più luminoso del 67%  e un contrasto superiore. Adotta lo spazio colore P3, che rispetto allo standard sRgb ha una gamma cromatica superiore del 25%; dunque lo schermo è in grado di visualizzare più colori e in maniera più accurata. Ha una luminosità di 300 nits e consuma meno (il 30%) rispetto ai modelli precedenti grazie a tecnologie come la frequenza di refresh variabile.

Questo articolo potrebbe piacerti:
Malware in crescita sui sistemi mac OS

Apple MacBook Pro

La tastiera non ha più i classici tasti funzione, bensì presenta la Touch Bar. È un vero e proprio secondo schermo stretto e lungo, di tipo touch con riconoscimento contemporaneo fino a 10 dita. È a colori e può visualizzare elementi grafici complessi e anche dinamici.
Tra gli esempi, può essere utilizzata per scegliere le emoticon durante una chat, spostarsi nella time-bar di un video visualizzato a pieno schermo (sarà molto apprezzata da chi fa editing video), sfogliare, fare zoom e ruotare foto, cambiare lo stile del testo in maniera visuale. È un elemento per ora unico sul mercato.

Compare anche il lettore di impronte digitali Touch Id, per sbloccare il computer senza dover inserire password. Può essere utilizzato in congiunzione al Portachiavi per fare login anche su siti Web.

Apple MacBook Pro

La piattaforma hardware è basata su processori Intel Core di sesta generazione (Skylake). È ancora troppo presto per quelli di settima generazione (Kaby Lake), annunciati ma non ancora disponibili in massa.

La configurazione base per il Macbook da 13″ prevede un processore Intel Core i5 dual core a 2.0 GHz, 8 GB di Ram e disco Ssd da 256 GB; quella per il modello da 15″ ha un Core i7 quad core a 2,6 GHz, 16 GB e disco Ssd da 256 GB.
Per quanto riguarda la grafica, i MacBook 13″ hanno una Gpu Intel Iris 540 o 550, mentre il 15 pollici ha una Gpu Radeon Pro 450.

Questo articolo potrebbe piacerti:
WhatsApp ci ripensa, tornano i vecchi status

Apple MacBook Pro

Ecco nel dettaglio le configurazioni base, che come al solito possono essere personalizzate in fase di aquisto aggiungendo più memoria o un disco più grande:

MacBook Pro 13″ (1.749 euro Iva inclusa):

  • Intel Core i5 dual core 2 GHz (3,1 GHz Turbo mode)
  • Ram 8 GB
  • SSD 256 GB
  • Gpu Intel Iris 540
  • 2 porte Thunderbolt 3
  • Senza Touch Bar e senza Touch Id

MacBook Pro 13″ (2.099 euro Iva incl.)

  • Intel Core i5 dual core  2,9 GHz (3,3 GHz Turbo mode)
  • Ram 8 GB
  • Ssd 256 GB
  • Gpu Intel Iris 550
  • Touch Bar e Touch Id
  • 4 porte Thunderbolt 3

MacBook Pro 15″ (2.799 euro Iva incl.)

  • Intel Core i7 quad core 2,6 GHz
  • Ram 16 GB
  • Ssd 256 GB
  • Gpu Radeon Pro 450 con 2 GB
  • Touch Bar e Touch id
  • 4 porte Thunderbolt 3

È evidente che il modello base da 13″ diventa ben poco appetibile, con sole due porte Thunderbolt 3 (con connettore Usb-C) e senza la Touch Bar e senza il lettore di impronte. Per 350 euro vale la pena investire sul modello di fascia superiore, la Touch Bar sembra uno di quegli elementi di cui sarà difficile farne a meno dopo averla vista in azione.
La Ram è espandibile fino a 16 GB e il disco Ssd fino a 1 terabyte.
La diponibilità è prevista in 3-4 settimane e i preordini sono già aperti.

Categorie
News

In PC Professionale dal 1999, appassionato delle ultime tecnologie (ma anche del retrocomputing di qualsiasi tipo), viaggi in moto e non, fotografia.
Nessun commento

Rispondi

*

*

Seguici su Facebook

Iscriviti alla newsletter di Pc Professionale!


Riceverai solo contenuti editoriali scelti da PcProfessionale.it

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
1 anno (12 mesi) a soli 37,00 €

L'informazione più attendibile, precisa e autorevole per appassionati e professionisti del Personal Computer.
PC Professionale è il mensile che si occupa delle tecnologie emergenti e dei progressi dell'informatica.
Il suo laboratorio interno, primo in Italia sia per dimensioni sia per numero di test effettuati, fornisce ogni mese prove e valutazioni di prodotti hardware e software indicandone caratteristiche, finalità e difetti.

La versione digitale è inclusa nell’abbonamento!