Mozilla ha annunciato Firefox 54, la nuova beta del browser per i sistemi Windows, macOS, Linux e Android, che grazie alla funzione Electrolysis (e10s) permette di aumentare la velocità  e la stabilità , pur consumando meno memoria RAM.

Firefox 54 usa invece un ‘architettura multi-processo al fine di aumentare la velocità  di caricamento delle pagine e la stabilità  complessiva del browser, andando a sfruttare a pieno i moderni processori multicore. Se una delle schede va in crash non ci sarà  nessuna ripercussione sulle altre pagine o sul browser in generale: infatti Firefox separa l’interfaccia delle schede in processi separati. Suddividendo così il carico delle schede in più processi, le risorse hardware del dispositivo vengono utilizzate in modo più efficiente e Mozilla è in grado di fornire prestazioni più elevate con meno tempi di attesa. A detta di Mozilla si tratta di una tecnologia migliore soprattutto se eseguita su computer con meno di 8 GB di memoria. Se invece la quantità  di RAM è superiore a 8 GB è possibile incrementare il numero di processi, digitando about:config nella barra degli indirizzi per poi modificare il parametro attraverso la stringa dom.ipc.processCount.

Il tutto è ancora in versione beta, ma è possibile giù effettuare il download di Firefox 54 attraverso il sito ufficiale.

 

CONDIVIDI

Laureato in lingue e da sempre patito di elettronica, cerco di combinare al meglio queste due passioni, senza mai abbandonare il sogno di diventare un traduttore professionista.