La rivincita di Samsung dovrà  passare per: uno schermo che non presenta più bordi e un assistente assistente virtuale denominato come Bixby.

Queste le caratteristiche che saltano all’occhio nel nuovo Galaxy S8, smartphone top di gamma di casa Samsung presentato alcuni giorni fa. Il suo ruolo, oltre ad avere impatto positivo nel mercato, sarà  quello di rilanciare il nome della compagnia, dopo il disastro generato dalle batterie esplosive del Note 7.

I modelli presentati a dirla tutta sono ben due, S8 e S8+, che si differenziano innanzitutto per la grandezza: la diagonale del display è rispettivamente 5,8 pollici il primo e 6,2 pollici il secondo, con tecnologia Super AMOLED e una risoluzione dello schermo pari a 2960×1440 pixel (Quad HD). È equipaggiato con un processore potente octa core, accompagnato da 4Gb di Ram.  Entrambi hanno 64Gb di spazio interno per l’archiviazione più supporto per le schede micro sd, e integrano il nuovo modulo Bluetooth 5.0, capace di gestire contemporaneamente due o più dispositivi connessi, e supportano il sistema di ricarica wireless. Sicuramente la grande novità  è rappresentata dalla presenza di Samsung Bixby: si tratta del nuovo assistente digitale capace di offrire informazioni simili a quelle offerte da Siri.

Il Galaxy S8 sarà  disponibile in Europa a partire dal 28 aprile, in diverse colorazioni (nero, grigio, viola e argento) a 829€ per la versione base e 929€ per quella plus.

CONDIVIDI

Laureato in lingue e da sempre patito di elettronica, cerco di combinare al meglio queste due passioni, senza mai abbandonare il sogno di diventare un traduttore professionista.