Google ha introdotto una sostanziale novità  per quanto riguarda Chrome. che permetterà  agli gli utenti una navigazione più piacevole.

Per velocizzare la visualizzazione dei contenuti, gli elementi delle pagine web vengono caricati in maniera progressiva; per questo motivo spesso il browser all’improvviso decide senza alcun apparente motivo di riposizionarsi ad inizio pagina. Questo problema, noto in informatica con il termine “rimbalzo“, avviene quando la pagina web visitata carica nella parte superiore una immagine, e una volta caricata l’immagine il testo viene letteralmente dall’alto verso il basso. L’utente poi è costretto a scendere per raggiungere la parte di contenuto che stava consultando.

Google finalmente è riuscita a comprendere il fastidio provocato da questi continui rimbalzi, e per ovviare al problema ha rilasciato un aggiornamento in Chrome: si tratta dello “Scroll Anchoring“, strumento che blocca la posizione del browser sul contenuto in visione. Nel dettaglio, questa nuova funzione è in grado di eliminare almeno 3 salti per ciascuna pagina web ed è già  disponibile per tutti gli utenti che utilizzano la versione 56 o successiva del browser di Google su PC Windows, Mac, Linux e su dispositivi mobili. Per maggiori dettagli potete consultare il post ufficiale dell’annuncio.

CONDIVIDI

Laureato in lingue e da sempre patito di elettronica, cerco di combinare al meglio queste due passioni, senza mai abbandonare il sogno di diventare un traduttore professionista.