Intel Skull Canyon NUC con processore Skylake

Il mini Pc di Intel sarà ancora più potente, adatto ai videogiochi e potrà essere affiancata da una scheda grafica esterna.
Intel Skull Canyon NUC con processore Skylake

Durante il GDC 2016, Intel ha presentato ufficialmente lo Skull NUC (Next Unit of Computing), ovvero la prossima generazione dei mini computer prodotti dall’azienda di Santa Clara. Il nuovo NUC è più grande dei precedenti modelli – le dimensioni sono quasi doppie – per fare posto a hardware più potente che in passato e a soluzioni tecnologiche che permettono di installare componenti di ultima generazione.

Il “piccolo” computer di Intel – nome in codice NUC6i7KYK – è basato, infatti, su un processore Intel Core i7 6770HQ con architettura Intel Skylake di sesta generazione. Il processore di classe quad-core con tecnologia Hyper-Threading (i quattro core fisici operano come otto core logici) dispone di 6 Mbyte di memoria cache di terzo livello (L3) e opera alla frequenza base di 2,6 GHz o alla frequenza massima di 3,5 GHz in modalità Turbo Boost. Il comparto grafico integrato utilizza l’architettura Intel Iris Pro 580 – la migliore disponibile sull’architettura Skylake – dotata di 72 EU (Execution Unit), 9 unità Rop, una cache di memoria eDram da 128 Mbyte e caratterizzata da una frequenza operativa di 950 MHz. Il consumo massimo del processore è pari a 45 watt (Tdp).

Grazie alle caratteristiche del processore Intel Core i7 6770HQ, lo Skull NUC è in grado di fornire prestazioni sufficienti a eseguire la maggior parte dei videogiochi a risoluzioni fino a 1.920 x 1.080 pixel. La potenza di calcolo e l’architettura multimediale permette inoltre di pilotare schermi in standard 4K. Gli utenti che volessero maggiori prestazioni grafiche possono sfruttare al connessione Thunderbolt 3 per connettere una scheda grafica esterna (come quella Razer Core presentata da Razer in collaborazione con Amd). Sul fronte dell’archiviazione dati, lo Skull NUC supporta fino a due dischi Ssd (Solid State Device) in formato M.2 con misura di 42 e 80 millimetri. Una nota positiva consiste nel supporto dei modelli con interfaccia Sata sia di quelli in standard Pci Express attraverso quattro line Pci Express 3.0.

Intel_Skull_NUC_4_bis

Una vista frontale e laterale dell’Intel Skull NUC.

Intel_Skull_NUC_5

La vista posteriore del sistema Intel Skull NUC.

Di seguito riportiamo le principali caratteristiche tecniche – numerate rispetto alle precedenti immagini – dello Skull NUC che Intel ha diffuso durante la presentazione al GDC 2016.

  1. Processore Intel Core i7 6770HQ con architettura Skylake di sesta generazione
  2. Grafica integrata Intel Iris Pro
  3. Supporto per due moduli di memoria Sodimm Ddr4 2.133 MHz per una capacità massima di 32 Gbyte
  4. Due slot M.2 con supporto a dischi Ssd su moduli da 42 e 80 millimetri e standard Sata o Pci Express
  5. Controller Intel Dual Band Wireless-AC 8260 e Bluetooth 4.2
  6. Slot per schede di memoria SD
  7. Due porte Usb 3.0 frontali (una porta ha la funzione di ricarica per dispositivi esterni)
  8. Comparto audio Intel HD Audio con connettori mini jack per cuffie e microfono
  9. Sensore a infrarossi
  10. Possibilità di sostituire il coperchio con versioni alternative prodotte da terzi
  11. Supporto per lucchetti Kensington
  12. Connettore di alimentazione (19 volt)
  13. Uscita audio combinata per diffusori/Toslink
  14. Interfaccia di rete cablata Intel Gigabit
  15. Due porta Usb 3.0 posteriori
  16. Una uscita mini Displayport (versione 1.2) con supporto audio a 8 canali (surround 7.1)
  17. Una porta Thunderbolt 3
  18. Una uscita Hdmi 2.0 con supporto audio a 8 canali (surround 7.1)

Il nuovo Intel Skull NUC sarà disponibile a partire dal prossimo mese di maggio al costo di 650 dollari per la versione barebone; in questo caso l’utente dovrà aggiungere i moduli di memoria e almeno un disco Ssd. Secondo i dati forniti da Intel, una versione pronta all’uso e configurata con 16 Gbyte di memoria Ddr 4 da 2.133 MHz, un disco Ssd M.2 da 256 Gbyte e sistema operativo Microsoft Windows 10 potrebbe essere proposta sul mercato a un costo di circa 999 dollari.

Categorie
Evidenza HomeHardwareNews

Giornalista con background in Ingegneria Aerospaziale. Appassionato di tecnologia, fotografia e viaggi nelle terre fredde.
Nessun commento

Rispondi

*

*

Iscriviti alla newsletter di Pc Professionale!


Riceverai solo contenuti editoriali scelti da PcProfessionale.it

CORRELATI