Il Private Cloud di Aruba entra nell’università

Aruba, da tempo attivissimo nel web hosting e nelle soluzioni web, ha supportato l’Università telematica Niccolò Cusano di Roma nello sviluppo di un nuovo sistema di e-learning: prima attraverso il rinnovo...
Il Private Cloud di Aruba entra nell’università

Aruba, da tempo attivissimo nel web hosting e nelle soluzioni web, ha supportato l’Università telematica Niccolò Cusano di Roma nello sviluppo di un nuovo sistema di e-learning: prima attraverso il rinnovo dei server fisici e poi con la migrazione dei server su cloud.

Con 17 corsi di studio online e un crescente numero di iscritti, oltre di 15.000, l’Università Niccolò Cusano eroga corsi di Laurea in modalità e-learning tramite piattaforma web. Lo sviluppo dell’istiuto ha sottoposto l’infrastruttura IT a un grande carico: la stessa avrebbe dovuto garantire una maggiore flessibilità, mettendo in sicurezza la fruibilità dei dati durante picchi di accesso alla piattaforma di e-learning dell’Università.

L’Ateneo si è rivolto ad Aruba per aggiornare la propria piattaforma fisica ed ha avviato il progetto con una redistribuzione dei carichi su server dedicati ognuno a un compito specifico: in parte all’applicativo web, in parte al database, in parte ai materiali didattici e ai video delle lezioni tenute dai docenti.

La soluzione proposta da Aruba è stata quella di migrare al Private Cloud, per la rapidità di implementazione e flessibilità e per l’affidabilità e la professionalità del reparto tecnico: l’architettura IT è diventata, quindi, un sistema scalabile e flessibile, che ha potuto espandersi a seconda delle necessità, grazie anche alla piattaforma e-learning basata su un’infrastruttura clusterizzata a livello applicativo.

Tra le decisioni architetturali della soluzione, l’Ateneo ha attivato un servizio di Private Cloud che utilizza dischi SSD; un piano di Disaster Recovery con una copia dei dati in tempo reale in due data center; connettività multi carrier da 1Gbit/s su rete dedicata: un servizio di Cloud Backup per mettere in sicurezza la piattaforma, usato anche come sistema per clonare dati o interi server virtuali.

Categorie
News
Nessun commento

Rispondi

*

*

Iscriviti alla newsletter di Pc Professionale!


Riceverai solo contenuti editoriali scelti da PcProfessionale.it

CORRELATI