La Polizia olandese sta addestrando delle aquile per poter catturare dei droni in condizioni di pericolo o in no fly zone.

via GIPHY

Nel video pubblicato su YouTube si vedono prima un piccolo quadricottero e poi uno più grande che decollano in un’arena di sabbia e un’aquila che raggiunge i droni, li ghermisce e li porta con sé in un angolo e le interviste ai responsabili dei programmi di innovazione e dell’addestramento.

In passato i droni, oltre alle problematiche di privacy, hanno provocato diversi problemi. Uno, un Phantom FC40, è riuscito ad aggirare i sistemi di sicurezza della Casa Bianca e a schiantarsi al suolo. In altre occasioni i droni si sono trovati in prossimità  di aree aeroportuali creando potenziali situazioni di pericolo agli aeromobili. I software in dotazione prevedono delle no fly zone, ma possono essere bypassati riprogrammando il firmware.

CONDIVIDI