Non si è parlato di macOS High Sierra nel corso dell’ultimo keynote di Apple. Nonostante ciò, sappiamo la data di rilascio grazie all’informazione riportata nel sito ufficiale, che fa espressamente riferimento al 25 settembre. Il nuovo sistema operativo per i Mac integra nuove tecnologie di archiviazione, video e grafica.

Apple File System (APFS) ottimizza le prestazioni, rendendo immediata l’operazione di copia di file e cartelle, migliora la protezione dei dati in situazioni di emergenza (crash di sistema o interruzione di corrente) e la crittografia dei file. Viene, inoltre, garantita la compatibilità  sia in scrittura sia in lettura con i dati e le unità  formattate in HFS.

La compatibilità  con il coded HEVC (H.265) offre la possibilità  di riprodurre video in 4K in streaming a qualità  elevata; i nuovi iMac e MacBook Pro offriranno poi velocità  elevata in fase di editing e codifica video H.265.

Arriva, infine, Metal 2, un’API ulteriormente perfezionata che permette di accelerare l’esecuzione delle app ed introduce il supporto all’apprendimento automatico impiegato nel riconoscimento vocale, nell’elaborazione del linguaggio naturale e nella computer vision; quest’API, grazie agli ingressi Thunderbolt 3, permette lo sfruttamento di GPU esterne. Metal 2 garantisce, inoltre, il pieno supporto alla realtà  virtuale.

La nuova release del sistema operativo di casa Apple sarà  disponibile per i seguenti modelli:

  • Macbook, iMac e iMac Pro fine 2009 o successivi
  • MacBook Air, MacBook Pro, Mac mini e Mac Pro 2010 o successivi
CONDIVIDI

Laureato in lingue e da sempre patito di elettronica, cerco di combinare al meglio queste due passioni, senza mai abbandonare il sogno di diventare un traduttore professionista.