Lo scorso novembre Samsung aveva offerto 8 miliardi di dollari per acquistare Harman International Industries, uno dei più grandi fornitori di tecnologie connesse per l’auto. La cifra, però, di 112$ per azione non aveva trovato l’appoggio di tutti. Tuttavia ora gli azionisti di Harman hanno espresso il loro parere favorevole all’acquisizione da parte di Samsung. Scendiamo nei dettagli: il 70,78% del capitale sociale, rappresentato da 49.460.322 azionisti su un totale di 69.883.605, ha voluto continuare la fusione con il colosso coreano.

Uno storico passaggio che porta Samsung nel settore delle connected car grazie all’acquisizione del gruppo Harman, di cui fanno parte KG, Infinity, JBL, Lexicon B&O Automotive. “Harman integra perfettamente Samsung in termini di tecnologie, prodotti e soluzioni, e unire le nostre forze è una naturale estensione della strategia automobilistica che abbiamo portato avanti per un certo tempo” ha dichiarato Oh-Hyun Kwon, amministratore delegato di Samsung.

Dunque unendo le soluzioni di Harman riguardanti infotainment, sicurezza informatica, aggiornamenti over-the-air e telematici, all’esperienza di Samsung nella connettività  come 5G, UX/UI, la tecnologia display e soluzioni per la sicurezza, il risultato verso un mercato fiorente delle connected car è garantito. Adesso manca solamente l’approvazione delle diverse antitrust (Stati Uniti, Cina ed Unione Europea) che dovranno valutare la correttezza di questa intesa.

 

CONDIVIDI

Laureato in lingue e da sempre patito di elettronica, cerco di combinare al meglio queste due passioni, senza mai abbandonare il sogno di diventare un traduttore professionista.