Continuano a ripeterci che molto presto la tecnologia sostituirà  in maniera definitiva la carta, permettendoci così di fare a meno dei pesanti libri tradizionali e non meno importante di salvaguardare l’ecosistema. In tale ambito si pone il nuovo dispositivo di casa Sony, nome in codice DTP-RP1 (versione aggiornata dal punto di vista hardware e software del vecchio DPT-S1): è un tablet che offre uno schermo e-Ink e che rappresenta appunto il primo prodotto nata dalla collaborazione tra Sony e e-Ink Holdings, azienda leader nell’innovazione tecnologica nel segmento della carta elettronica.

Sony DPT-RP1 ha un display da 13,3 pollici e una risoluzione 1650 x 2200 pixel. Lo schermo è di tipo “non-slip”, in sostanza ruvido, caratteristica che secondo il produttore dovrebbe migliorare la facilità  di scrittura con la penna digitale e allo stesso momento renderla il più verosimile. Il dispositivo è ultraleggero, pesa infatti solo 349g ed è spesso approssimativamente come una pila di 30 pagine di carta. Il lettore ovviamente è in grado di leggere file in formato pdf, e l’applicazione sviluppata per desktop Digital Paper App consente di convertire vari tipi di file, comprese le pagine Web, nel formato riconosciuto per poi inviarli al tablet.

Il cuore di Sony DTP-RP1 è un Marvell IAP140 64-bit quad-core combinato con 16 GB di memoria interna, che permettono lo storage di quasi 10mila pdf. L’autonomia garantita è di circa 5 ore. Il tutto “offerto” al prezzo di 80.000 Yen (circa 685 €) in Giappone con disponibilità  a partire dal 5 giugno.

CONDIVIDI

Laureato in lingue e da sempre patito di elettronica, cerco di combinare al meglio queste due passioni, senza mai abbandonare il sogno di diventare un traduttore professionista.