Oltre agli iPhone gli Stati Uniti vorranno accedere a WhatsApp?

Dopo il crittaggio degli iPhone presto nel mirino quello di WhatsApp?
Oltre agli iPhone gli Stati Uniti vorranno accedere a WhatsApp?

Secondo il The New York Times il Department of Justice degli Stati Uniti potrebbe presto aprire un nuovo fronte legale che vede l’amministrazione statale fronteggiare una società privata sul tema dell’accesso a dati crittati di utenti in un procedimento dopo il caso della corte che ha chiesto ad Apple i dati dell’iPhone del killer di San Bernardino. Questa volta toccherebbe all’applicazione di messaggistica WhatsApp, acquisita da Facebook.

I federali avrebbero discusso di come procedere nel caso in cui un giudice abbia approvato l’accesso ma l’encryption di WhatsApp, che continua a rafforzarsi dal 2014, impedisca l’accesso.

I messaggi sono già crittati dall’invio alla ricezione e quindi neanche Facebook potrebbe accedervi.

Al momento né dal DOJ né da Facebook sono arrivati commenti.

Questo articolo potrebbe piacerti:
PNY Duo Link 3.0
Categorie
NewsSoftwareWeb & Social

Web strategist, blogger.
Nessun commento

Rispondi

*

*

Seguici su Facebook

1 anno (12 mesi) a soli 37,00 €

L'informazione più attendibile, precisa e autorevole per appassionati e professionisti del Personal Computer.
PC Professionale è il mensile che si occupa delle tecnologie emergenti e dei progressi dell'informatica.
Il suo laboratorio interno, primo in Italia sia per dimensioni sia per numero di test effettuati, fornisce ogni mese prove e valutazioni di prodotti hardware e software indicandone caratteristiche, finalità e difetti.

La versione digitale è inclusa nell’abbonamento!