“Sfida delle mamme”, la Polizia postale mette in guardia

La Polizia postale consiglia di non condividere foto dei figli sui social, ma è davvero pericoloso?
“Sfida delle mamme”, la Polizia postale mette in guardia

Alcuni giorni fa la Polizia postale ha messo in guardia con un post sulla sua pagina Facebook Una vita da social contro un messaggio virale che circola da alcune settimane. Il messaggio, che fa riferimento alla “Sfida delle mamme” invoglia le mamme a postare tre foto che rendano felice di essere mamma e a scegliere delle donne che si considerano grandi mamme per proseguire la catena. Alcune foto potrebbero essere impropriamente utilizzate.

Da alcuni giorni circola questo messaggio tra le mamme, diffuso con il sistema delle Catene di Sant'Antonio:"Sfida delle…

Posted by Una vita da social on Saturday, February 20, 2016

La Polizia ricorda che oltre la metà delle foto contenute nei siti pedopornografici provengono da foto condivise e che nel corso del 2015 sono stati operati 67 arresti e 485 denunce per adescamento di minori online, produzione, diffusione e commercializzazione online di materiale pedopornografico. Sempre nel 2015 sono state 221 le denunce ricevute dagli uffici della Specialità per adescamento di minori online. Dalle complesse operazioni di prevenzione è scaturita una assidua attività di monitoraggio della rete che ha visto coinvolti ben 17.283 siti internet, di cui 1.819 inseriti in black list.

Il messaggio ha riacutizzato il dibattito sulla pericolosità di postare foto dei figli. In alcuni casi i pedofili raccolgono foto che agli occhi dei genitori sono innocue ma che possono essere viste diversamente e come contenuto sessuale da parte di personalità morbose.

Facebook ha pagine specifiche su questi temi tra cui una dedicata ai genitori.

Ecco alcuni suggerimenti per genitori:

  1. Rimanere al passo con la tecnologia può essere difficile. Non avere paura di chiedere ai tuoi figli di spiegarti come funziona.
  2. Se ancora non sei su Facebook, prendi in considerazione l’idea di iscriverti. In questo modo capirai di cosa si tratta!
  3. Crea un gruppo Facebook per la tua famiglia in modo da avere uno spazio privato dove condividere foto e rimanere in contatto.
  4. Insegna a tuo figlio i principi di base della sicurezza online in modo che possa garantire la privacy e la sicurezza del proprio diario Facebook (e di altri account online).
  5. Parla della sicurezza in ambito tecnologico come se parlassi della sicurezza sulla strada o nel mondo dello sport.

Seguono degli spunti per avviare una conversazione con i propri ragazzi.

  1. Te la sentiresti di parlare con me di un problema che hai a scuola o online?
  2. Aiutami a capire perché Facebook è importante per te.
  3. Puoi aiutarmi a configurare il diario di Facebook?
  4. Chi sono i tuoi amici su Facebook?
  5. Vorrei stringere amicizia con te su Facebook. Saresti d’accordo? Cosa potrebbe fare in modo che tu sia d’accordo?
Categorie
NewsWeb & Social

Web strategist, blogger, content curator @PC Professionale.
Nessun commento

Rispondi

*

*

Iscriviti alla newsletter di Pc Professionale!


Riceverai solo contenuti editoriali scelti da PcProfessionale.it

CORRELATI