Dopo numerose lamentele degli utenti, WhatsApp fa marcia indietro e annuncia il ritorno del classico status testuale. 

Il messaggio di status era stato sostituito per far spazio al nuovo stato multimediale: qui foto, video e Gif, personalizzabili con emoji, testi e disegni utilizzando anche la fotocamera del proprio smartphone, riprendevano molto le Storie, funzione appartenente a Snapchat e poi introdotta nei vari social di Zuckerberg, come Instagram, Facebook e Messenger. Si tratta di contenuti multimediali visibili a tutti i propri contatti per un tempo limitato di 24 ore.

Ma già  dalla prossima settimana sui telefoni Android, e nel giro di poco tempo anche sugli iPhone, la funzione di stringa testuale sarà  ripristinata. Si potranno quindi tornare a scrivere messaggi del tipo «non disponibile» o «in riunione», ma anche citazioni o frasi che descrivono il nostro stato emotivo.

Tuttavia gli stati multimediali non saranno accantonati del tutto: chiunque vorrà  deliziare amici e conoscenti sui propri momenti tramite foto, video e Gif potrà  continuare a farlo.

CONDIVIDI
Laureato in lingue e da sempre patito di elettronica, cerco di combinare al meglio queste due passioni, senza mai abbandonare il sogno di diventare un traduttore professionista.