Samsung a IFA 2014: arriva il Note 4 e tante altre novità

In occasione dell’IFA, l’importante fiera dell’elettronica di consumo che si tiene a Berlino nel mese di settembre, Samsung ha mostrato tanti nuovi prodotti, alcuni dei quali molto particolari. Il...
Samsung a IFA 2014: arriva il Note 4 e tante altre novità

In occasione dell’IFA, l’importante fiera dell’elettronica di consumo che si tiene a Berlino nel mese di settembre, Samsung ha mostrato tanti nuovi prodotti, alcuni dei quali molto particolari. Il primo è il Galaxy Note 4, la quarta generazione del noto phablet della casa coreana; segue l’inedito Note Edge, sostanzialmente simile al precedente ma con un display curvo che copre anche un lato del telaio. Arriva anche lo smartwatch Gear S e il visore per la realtà virtuale Samsung Gear VR.

Samsung Galaxy Note 4

Samsung Galaxy Note 4

Il Samsung Galaxy Note 4 sarà disponibile da ottobre nei quattro classici colori nero, bianco, oro e rosa; il prezzo non è stato ancora ufficializzato. Rispetto al Note 3 le novità sono tante, prima fra tutte un nuovo telaio metallico che dona (finalmente) un feeling migliore rispetto alla consueta plastica e una apparente maggiore robustezza. La cover rimovibile posteriore, però, è ancora in plastica morbida con una finitura tipo finta pelle. Certo più convincente rispetto al Note 3, ma siamo convinti che si poteva fare ancora di meglio. In ogni caso, il design è decisamente più armonioso, più moderno e più essenziale rispetto al passato. Sparisce anche l’anacronistica cornice argentata lungo il bordo del telaio. Il Samsung Note 4 pesa 176 grammi e misura 153,5 x 78,6 x 8,5 mm. La capacità della batteria cresce a 3.220 mAh.

Il display resta da 5,7” come sul Note 3, ma guadagna una risoluzione Quad Hd (2.560 x 1.440 pixel). Un deciso passo in avanti rispetto alla Full Hd; si tratta del primo pannello Super Amoled a raggiungere una risoluzione del genere e secondo Samsung la resa è superiore rispetto ai classici display Ips Quad Hd attualmente presenti sul mercato.

Questo articolo potrebbe piacerti:
Samsung Pay in Italia dal 2018

 

Samsung Galaxy Note 4

Samsung Galaxy Note 4

Il processore è un potente Qualcomm Snapdragon 805, quad core a 2,7 GHz affiancato da 3 GByte di Ram. Si tratta di una delle soluzioni Arm attualmente più potenti in assoluto; lo storage interno è di 32 GByte, ulteriormente espandibili tramite slot micro Sd. Sui mercati asiatici ci sarà una configurazione con a bordo il processore Samsung Exynos 5 a otto core. L’apparato radio sarà Lte cat4 (150/50 Mbps) o Lte cat6 (300/50 Mbps) a seconda dei Paesi di commercializzazione.

Anche le fotocamere cambiano radicalmente: quella posteriore è da 16 Mpixel con stabilizzatore ottico, quella anteriore è da 3,7 Mpixel con obiettivo grandangolare e apertura di F/1.9, per autoscatti più luminosi e con campo più ampio. Tra le funzionalità accessorie citiamo il modulo Nfc, il barometro, il cardiofrequenzimetro, il lettore di impronte digitali e un sensore UV. Il pennino S Pen integrato adesso ha una sensibilità migliore.

Dal punto di vista software, il Note 4 arriva con Android 4.4 “KitKat” e una serie di funzionalità software esclusive come i widget trasparenti, la lock screen dinamica, il multitasking evoluto con la possibilità di far girare applicazioni in finestra.

➜ Continua a leggere: le altre novità di Samsung


Passando alle altre novità, il Samsung Note Edge assomiglia molto per dimensioni e tipologia di prodotto al Note 3, ma ha un display molto particolare che copre anche il lato destro del telaio. Si ha dunque a disposizione una “striscia” di display che serve a visualizzare notifiche e messaggi, anche con app che girano a schermo interno. Una soluzione già vista negli anni scorsi a livello di prototipo, che ora raggiunge il mercato di massa. La parte di display laterale è touchscreen e può essere utilizzata anche per interagire col telefono, ad esempio lanciando le app di uso più comune o rispondendo ai messaggi. Tutto rimane accessibile anche se è presente una cover per lo schermo.

Questo articolo potrebbe piacerti:
Samsung, clamorose dimissioni del CEO

 

Samsung Note Edge

Samsung Note Edge

La piattaforma hardware interna è molto simile a quella del Note 4, con processore Qualcomm Snapdragon 805 quad core, 3 GByte di Ram e fotocamere da 16 + 3,7 Mpixel. Il display è leggermente differente, con una dimensione nominale di 5,6 pollici, ma è sempre con risoluzione Quad Hd. La batteria è da 3.000 mAh e il peso è di 174 grammi.

Samsung Note Edge

Samsung Note Edge

Il Note Edge sarà disponibile entro fine anno su alcuni mercati selezionati; non è stata fornita nessuna indicazione sul prezzo di vendita.

 

Lo smartwatch Samsung Gear S è decisamente diverso dal Gear 2 : innanzitutto è più grande e più pesante, inoltre presenta un display curvo particolarmente ampio. Diversamente dal passato, il Gear S può funzionare anche da dispositivo autonomo ed è dotato di alloggiamento per Sim Card e di radio 3G. Il collegamento con lo smartphone rimane obbligatorio durante la fase iniziale di configurazione e per installare le app; a parte questi frangenti, il Gear S può funzionare benissimo da solo.

Samsung Gear S

Samsung Gear S

 

Il display è ampio 2 pollici, è in tecnologia Super Amoled e ha una risoluzione di 360 x 480 pixel. Le sue dimensioni consentono applicazioni finora impossibili per uno smartwatch, come la navigazione pedonale e le mappe (il Gear S è dotato infatti di Gps autonomo). Il processore è un dual core da 1 Ghz, ci sono le interfacce Wi-Fi, Bluetooth e Usb 2.0 e il telaio è impermeabile a polvere e liquidi. La memoria intera è da 4 GByte e la batteria da 300 mAh è accreditata di 2 giorni di utilizzo, naturalmente tutti da verificare sul campo (l’autonomia è uno dei punti deboli di questi dispositivi, specie quando sono così potenti). Disponibilità prevista a partire da ottobre.

Questo articolo potrebbe piacerti:
Samsung Pay in Italia dal 2018

 

Samsung Gear VR

Samsung Gear VR

Infine, molta curiosità ha destato il sistema head-mounted per realtà virtuale denominato Gear VR. Si tratta di un caschetto all’interno del quale trova posto un Galaxy Note 4. Il casco è dotato di tracciamento dei movimenti della testa. Samsung parla di “Mobile VR”, un segmento che non vuole entrare in competizione con l’attuale realtà virtuale basata su hardware da PC desktop e dunque più potente. Il Gear VR è stato sviluppato in collaborazione proprio con Oculus, azienda creatrice del noto Rift, il sistema VR più in voga in questo momento; nessuna concorrenza dunque, quanto piuttosto una copertura di settori applicativi differenti. La soluzione Samsung sarà disponibile entro fine anno per gli sviluppatori e gli utenti avanzati, con i primi kit demo attesi per novembre.

Categorie
Smartphone

In PC Professionale dal 1999, appassionato delle ultime tecnologie (ma anche del retrocomputing di qualsiasi tipo), viaggi in moto e non, fotografia.
Nessun commento

Rispondi

*

*

1 anno (12 mesi) a soli 37,00 €

L'informazione più attendibile, precisa e autorevole per appassionati e professionisti del Personal Computer.
PC Professionale è il mensile che si occupa delle tecnologie emergenti e dei progressi dell'informatica.
Il suo laboratorio interno, primo in Italia sia per dimensioni sia per numero di test effettuati, fornisce ogni mese prove e valutazioni di prodotti hardware e software indicandone caratteristiche, finalità e difetti.

La versione digitale è inclusa nell’abbonamento!