Non sei ancora registrato? Clicca qui

Dimenticato lo username o la password ?

Programmazione facile con Nvidia Cuda 6

16 Novembre 2013 di  

Unified Memory e Drop-In Libraries sono due delle nuove feature che la prossima generazione di sviluppatori su GPU avranno a disposizione per programmare

ICON_Dalle_aziendeNvidia annuncia Cuda 6, l’ultima versione della piattaforma di elaborazione e programmazione in parallelo più pervasiva a livello mondiale.

Cuda 6 rende la programmazione in parallelo più semplice che mai, consentendo agli sviluppatori di software di ridurre drasticamente il tempo e gli sforzi necessari per accelerare con le GPU le loro applicazioni scientifiche, ingegneristiche, enterprise e altre ancora.

Con i miglioramenti delle prestazioni che Cuda 6 offre, i programmatori potranno accelerare istantaneamente le loro applicazioni fino a 8 volte con la semplice sostituzione delle librerie CPU-based esistenti. Le principali caratteristiche di Cuda 6 comprendono:

Unified Memory – Semplifica la programmazione consentendo alle applicazioni di accedere alla memoria della CPU e della GPU, senza la necessità di copiare manualmente i dati da una all’altra. Inoltre, rende più facile implementare il supporto per l’accelerazione GPU in una più ampia gamma di linguaggi di programmazione.
Drop-in Libraries – Accelerano automaticamente i calcoli BLAS e FFTW delle applicazioni fino a 8X, semplicemente sostituendo le librerie per CPU esistenti con le equivalenti GPU-accelerated.
Multi-GPU scaling – Librerie BLAS e FFT per GPU ridisegnate, che scalano automaticamente le prestazioni su un massimo di otto GPU per singolo nodo e offrono oltre nove teraflop di prestazioni in doppia precisione per nodo, sostenendo maggiori carichi di lavoro rispetto al passato (fino a 512GB). Il Multi-GPU scaling può essere utilizzato anche con le nuove drop-in library BLAS.

“Gestendo automaticamente il data management, la Unified Memory ci permette di prototipare rapidamente kernel che girano su GPU, riducendo la complessità del codice e i tempi di sviluppo fino al 50 per cento.”, ha dichiarato Rob Hoekstra, manager of Scalable Algorithms Department di Sandia National Laboratories. “Avere questa possibilità sarà molto utile per determinare le nostre future scelte del modello di programmazione e porterà su GPU una quantità maggiore di codice e più sofisticato.”

“Le nostre tecnologie hanno supportato importanti ‘studios’, sviluppatori di giochi e professionisti dell’animazione nel dare un significativo impatto visivo ai loro effetti e alle loro animazioni 3D”, ha dichiarato Paul Doyle, Ceo di Fabric Engine Inc. “Ci avevano incoraggiato ad aggiungere il supporto per l’accelerazione su GPU Nvidia, ma la gestione della memoria si era rivelata una sfida troppo difficile nelle produzioni più complesse. Con la Unified Memory, invece, essa viene gestita automaticamente, permettendo al compilatore Fabric di sfruttare le GPU Nvidia e consentendo ai nostri clienti far girare le loro applicazioni fino a 10 volte più velocemente.”

Oltre alle nuove funzionalità, la piattaforma Cuda 6 offre una suite completa di strumenti di programmazione, librerie matematiche accelerate per GPU, nonché documentazione e guide alla programmazione .

La disponibilità della versione 6 del Toolkit Cuda è attesa per i primi mesi del 2014. I membri del Cuda/GPU Computing Registered Developer Program saranno informati non appena sarà disponibile per il download.

GD Star Rating
loading...

Mantle: l’occasione per una vera innovazione

14 Novembre 2013 di  

mantle_0

Mantle è senza dubbio una delle novità che ha attirato l’attenzione l’attenzione degli sviluppatori così come quella dei videogiocatori. Non a caso tutte le sessioni di approfondimento dedicate a Mantle, durante l’AMD Developer Summit, hanno fatto registrare una presenza altissima, non solo per le informazioni fornite, ma anche per la possibilità di interagire direttamente con gli ingegneri Amd e con i principali protagonisti nel mondo dello sviluppo dei videogiochi che stanno partecipando in modo attivo al progetto. Mantle è percepita come una delle innovazioni dalle potenzialità tali da segnare in modo la storia della grafica a Pc in modo indelebile.

mantle_1

Ma cos’è nel dettaglio Mantle? In parole molto semplici, che però nascondono la complessità del lavoro svolto, Mantle è una nuova Api (Application Programming Interface) grafica che nasce con lo scopo di rimuovere all’interno della piattaforma Pc gli ostacoli che impediscono agli sviluppatori di sfruttare appieno la potenza di calcolo dell’hardware. Il motivo che ha portato allo sviluppo di Mantle deriva dal fatto che la modifica e l’ottimizzazione dell’attuale Api e dei driver grafici non sarebbero sufficienti a superare i limiti di inefficienza e scalabilità imposti dalle attuali soluzioni. Questi limiti possono essere condensati in pochi punti: un eccessivo overhead, l’incapacità di gestire in modo corretto un elevato numero di thread e l’impossibilità di avere un controllo diretto della Gpu.

Con Mantle il driver perde il ruolo di definire e organizzare il lavoro all’interno della Gpu e non ha più la responsabilità di verificare e sincronizzare le risorse disponibili. Gli sviluppatori guadagnano il controllo dell’hardware, ma con ciò saranno anche responsabili di definire e gestire le risorse.

mantle_2

> Continua a leggere: Mantle

GD Star Rating
loading...

Amd Radeon R9 270, la scheda grafica per gaming a 1080p

13 Novembre 2013 di  

AMD-Radeon-R9-270X-360WAmd annuncia oggi la scheda grafica Amd Radeon R9 270, l’ultima nata della serie Amd Radeon R9 Series. La Gpu Amd Radeon R9 270 fa seguito alle Radeon R9 270X, R9 280X, R9 290 e R9 290X, soluzioni pensate per i giocatori di fascia alta.

Basata sull’architettura Amd Graphics Core Next (Gcn), la Radeon R9 270 impiega una Gpu di classe identica a quella presente sulle schede Radeon R9 270, ma con parametri operativi differenti. Come tutte le schede basate sull’architettura Gcn, anche questa supporterà l’utilizzo dell’Api grafica Mantle, che permette agli sviluppatori di videogiochi di sfruttare le al massimo le potenziali dell’hardware grafico prendendone diretto controllo sul Pc così come avviene da tempo sulle console. Mantle consente infatti la semplificazione del processo di sviluppo, dal momento che i titoli sviluppati con Mantle sono in grado di parlare lo stesso linguaggio dei core Gpu e possono così beneficiare dell’ottimizzazione hardware.

La scheda grafica Amd Radeon R9 270 di rivolge a coloro che vogliono giocare ai titoli più recenti alla risoluzione di 1080p con dettaglio elevato. La presenza di un singolo connettore e di un Tdp pari a 150W è inoltre indicata per gli utenti che sono soliti aggiornare i loro sistemi con meno frequenza e che intendono sfruttare al massimo la loro configurazione attuale.

Le caratteristiche della Amd Radeon R9 270

· 1.280 stream processor
· frequenza di clock fino a 925 MHz
· 2GB di memoria Gddr 5
· frequenza di memoria fino a 1,4 GHz (5,6 Gbps)
· 179,2 Gbyte/s di ampiezza di banda di memoria (massima)
· 2,69 Tflops di potenza di calcolo in precisione singola
· supporto alle API per DirectX 11.2, OpenGL 4.3 e Mantle

Amd Radeon R9 270 è disponibile a partire da 134 euro (IVA esclusa).

GD Star Rating
loading...

Nvidia GeForce GTX 780 Ti e GeForce Experience

28 Ottobre 2013 di  

GTX780Ti

Nvidia ha annunciato oggi la data di lancio ufficiale della GeForce GTX 780 Ti: 7 novembre.

Al momento sono disponibili solo i prezzi ufficiali in dollari, mentre si aspettano quelli in euro nelle prossime ore.

Dalle ore 14:00 del 29 ottobre, sarà in vigore il nuovo listino prezzi per l’offerta Nvidia: GeForce GTX 780 Ti a 699$, GeForce GTX 780 a 499$ e GeForce GTX 770 a 329$ (prezzi suggeriti).

Nvidia ha confermato inoltre che la GeForce GTX 780 Ti entrerà a far parte del programma “Pirati, eroi e spie” che fornisce accesso a un bundle di giochi che possono essere ottenuti in modo gratuito a fronte dell’acquisto di una delle schede grafiche in oggetto. Ecco come è organizzato il bundle dei videogiochi:

Acquistando una GTX 780 Ti/780/770, si riceverà una copia omaggio di Batman: Arkham Origins, Splinter Cell: Blacklist e Assassin’s Creed IV: Black Flag.
Acquistando una GTX 760/660, si riceverà una copia omaggio di Splinter Cell: Blacklist e Assassin’s Creed IV: Black Flag.

GeForceExp

Da oggi è disponibile anche la versione 1.7 del GeForce Experience, lo strumento software che permette di gestire l’aggiornamento dei driver Nvidia, l’ottimizzazione dei profili dei giochi installati sul sistema e, da questa versione, lo strumento Shadowplay (al momento ancora in versione Beta) che permette di registrare sessione di gioco.

GD Star Rating
loading...

AMD Radeon serie R7: le Gpu che segnano una nuova era del gaming

8 Ottobre 2013 di  

R7_260XI giocatori che vogliono incrementare le prestazioni grafiche dei loro PC troveranno nella nuova serie di schede grafiche AMD Radeon  R7 un prezioso alleato, nonché una risorsa utile anche in altri scenari di utilizzo delPC, dalla navigazione web al video editing.  Le schede AMD Radeon serie R7 comprendono i seguenti modelli:  R7 240, RT 250 e R7 260X, tutti basati sull’architettura Graphics Core Next e sulla tecnologia Mantle di AMD, che permette di sfruttare i core dell’architettura GCN sia sul PC che su console. Inoltre Mantle semplifica il processo di sviluppo e i titoli sviluppati seguendo tale tecnologia si avvantaggiano di un’ottimizzazione hardware senza precedenti e di una qualità dell’immagine decisamente maggiore.

Le AMD Radeon RT250 e R7 250 supportano anche la tecnologia AMD App Acceleration che permette di accelerare le prestazioni delle applicazioni sfruttando il calcolo parallelo offerto dall’architettura GCN. Il supporto di DIrectX 11.2 consente di sfruttare anche le caratteristiche di Windows 8.1.

AMD Radeon R7 260X è la scheda che offre le prestazioni più di fascia alta, essa include anche la tecnologia AMD True Audio per l’ascolto su altoparlanti e cuffie stereo ed è dotata di un processore audio dedicato sulla Gpu, così da regalare un audio immersivo con echi  realistici e rese sonore più coinvolgenti. Le nuove AMD Radeon R7 240, 250 e R7 260X sono disponibili a partire dall’11 ottobre.

GD Star Rating
loading...

All’aeroporto di Vienna è di scena la grafica professionale PNY

8 Ottobre 2013 di  

pny techSpesso le schede grafiche professionali sono associate solo alla resa di contenuti tecnici che hanno a che fare con applicazioni di nicchia nel campo dell’ ingegneria, dei progettisti CAD o giocatori incalliti, mentre  in realtà esse si prestano a una vasta gamma di utilizzi.   Lo testimonia l’installazione realizzata all’aeroporto di Vienna dove è stata utilizzata la tecnologia Nvidia Quadro K4000 di PNY Technologies per la visualizzazione delle pubblicità tabellari sui maxi schermi. La domanda di spazi pubblicitari sugli schermi degli aeroporti è in forte crescita, specie negli scali ad alto traffico come quello di Vienna, dove ogni anno transitano 21 milioni di passeggeri e 250.000 voli. L’avvento degli schermi ad alta definizione e di schede grafiche sempre più potenti ha permesso l’utilizzo di queste tecnologie anche per i pannelli pubblicitari elettronici. Così nella zona ritiro bagagli dello scalo di Vienna sono stati installati 120 monitor controllati da 30 schede grafiche Quadro K4000, in modo che ogni scheda grafica gestisca fino a quattro schermi, ognuno con risoluzione full HD. Ogni singola scheda grafica quindi gestisce una risoluzione di 7680×1080 pixel; la peculiarità dell’installazione è che gli schermi sono perfettamente sincronizzati tra loro e questo grazie alla tecnologia Nvidia Mosaic multi-display che ha permesso di adattare le applicazioni a schermi multipli senza bisogno di portare modifiche al software. Il sistema infatti riconosce gli schermi multipli come se fosse l’interfaccia di un singolo utente.

Un’altra applicazione presente sempre all’aeroporto di Vienna è il progetto artistico Zeitraum realizzato da Ars Electronica e composto da 100 schede Nvidia Quadro K2000 di PNY. Si tratta di un’installazione  artistica interattiva che accompagna i passeggeri lungo il tragitto verso l’aeromobile: una parete di schermi alta diversi metri si estende lungo i controlli di sicurezza e i corridoi e proietta una pioggia virtuale di lettere che sembrano gocciolare sulla parete. Una volta arrivate in basso le lettere si trasformano in parole che formano un paesaggio.

 

GD Star Rating
loading...

Test: GeForce GTX 650 Ti Boost rincorre la sorella maggiore

3 Luglio 2013 di  

Aumentano i Cuda Core, sale la frequenza della Gpu e della memoria: ecco la trasformazione della GeForce GTX 650.

Dopo aver confermato la propria supremazia con la GeForce GTX Titan nella fascia più alta del mercato, Nvidia ha deciso di ritoccare il portafoglio dei prodotti economici presentando la GeForce GTX 650 Ti in versione Boost. Il produttore californiano ha deciso di mettere un po’ di pepe alla piccola di casa per offrire, a un prezzo conveniente, una scheda con potenza di calcolo sufficiente per giocare anche alla risoluzione di 1.920 x 1.080 pixel.
Questa mossa arriva a brevissima distanza dall’annuncio della Radeon HD 7790, una scheda con la quale Amd ha aggiornato la propria offerta di fascia economica con l’intento ritagliarsi uno spazio non coperto da Nvidia. Quest’ultima poteva contare sul GeForce GTX 650 e GTX 650 Ti che a dispetto del nome simile, condividono poco sul fronte dell’architettura e delle prestazioni. La prima utilizza, infatti, la Gpu GK107 con soli 384 Cuda Core, mentre la seconda utilizza la Gpu GK106 nella versione dotata di 768 Cuda Core.

 

Nvidia GeForce GTX 650 Ti Boost

Nvidia GeForce GTX 650 Ti Boost

Poiché la GeForce GTX 650 Ti è allineata per prestazioni e prezzo alla Radeon HD 7770, l’introduzione del modello HD 7790 ha spinto Nvidia a rispondere con un prodotto dalle caratteristiche simili per prestazioni e prezzo.
Nvidia è partita dal progetto della GeForce GTX 650 Ti per arrivare, ritoccando alcune caratteristiche tecniche e operative del processore grafico GK106, a un prodotto che si colloca a metà strada tra quello di partenza e la scheda GeForce GTX 660.
L’assetto architetturale della Gpu presente sulla versione Boost è rimasto lo stesso della GeForce GTX 650 Ti: due blocchi funzionali Gpc (Graphics Processing Cluster), all’interno dei quali sono presenti un totale di 768 Cuda Core ripartiti in quattro moduli Smx (due per ogni Gpc). Per ottenere un incremento delle prestazioni è stata quindi innalzata la frequenza operativa di base e abilitata la tecnologia Gpu Boost: si è passati dai 925 MHz fissi della GeForce GTX 650 Ti ai 980 MHz base della versione Boost che, in modalità turbo, può raggiungere i 1.033 MHz. Le frequenze operative sono quelle impiegate sulla GeForce GTX 660 che però dispone di una maggiore potenza di calcolo grazie alla presenza di un modulo Smx addizionale.
Per bilanciare la maggiore potenza di elaborazione con l’afflusso delle informazioni è stata incrementata l’ampiezza del canale di comunicazione con la memoria locale: si è passati da 128 a 192 bit e al tempo stessa aumentata la memoria da 1 a 2 Gbyte.

La prova

Abbiamo messo a confronto la nuova GeForce GTX 650 Ti Boost con il modello standard e con la GeForce GTX 660. I risultati ottenuti nei test mostrano un effettivo incremento di prestazioni che colloca il modello Boost a metà strada tra le altre due schede grafiche provate; in alcune situazioni la GeForce GTX 650 Ti Boost si avvicina molto alle prestazioni fatte segnare dal modello GeForce GTX 660. ICON_LABORATORIOLa maggiore potenza di calcolo ottenuta permette di giocare anche alla risoluzione di 1.920 x 1.080 pixel come indicato da Nvidia, ma comunque limitando alcuni degli effetti grafici per mantenere un margine di sicurezza e non incorrere in evidenti rallentamenti nelle situazioni di gioco più esigenti dal punto di vista computazionale.

➤ Le prestazioni rilevate: Nvidia GeForce GTX 650 Ti Boost

Durante i test abbiamo rilevato il profilo delle frequenza operativa del processore grafico, notando come la tecnologia Boost operi in modo analogo a quella della GeForce GTX 660. La maggiore frequenza operativa implica un maggior consumo energetico e una maggiore temperatura operativa che, come per la frequenza, segue lo stesso andamento di quella del GeForce GTX 660, sebbene si mantenga su valori di poco inferiori.
Il GeForce GTX 650 Ti mostra invece una temperatura di esercizio che nelle situazioni di picco supera di poco i 40 gradi centigradi, ben 20 gradi in meno delle altre due soluzioni in prova.

➤ Le caratteristiche: Nvidia GeForce GTX 650 Ti Boost

Il modello provato nel nostro laboratorio è quello equipaggiato con 2 Gbyte di memoria locale e con un prezzo finale indicato per il mercato retail pari a 168 euro; la versione con 1 Gbyte di memoria ha un prezzo finale consigliato pari a 148 euro. Nella prova comparativa che abbiamo pubblicato sul numero 262 di PC Professionale dello scorso gennaio, le schede grafiche GeForce GTX 650 Ti avevano un costo base allineato con quello attuale della GeForce GTX 650 Ti Boost con 1 Gbyte di memoria.

Nvidia GeForce GTX 650 pro controSenza dubbio la GeForce GTX 650 Ti Boost rappresenta, quindi, un’ottima soluzione per la fascia di prezzo in cui è collocata e contribuisce in modo positivo al progressivo innalzamento del livello di prestazioni 3D nel settore più economico del mercato.
Qui la concorrenza tra Amd e Nvidia gioca da sempre a favore dell’utente finale: a dispetto del prezzo molto più basso rispetto a quello delle schede di fascia alta, i grandi volumi di vendita costituiscono una fonte di guadagno importante per entrambi i produttori e questo spinge entrambi a offrire sempre qualcosa di più a un prezzo pressoché invariato. Purtroppo la Radeon HD 7790  è giunta in laboratorio troppo tardi per potervi presentare i grafici di confronto con queste schede.
Michele Braga

GD Star Rating
loading...

Nvidia rilascerà in licenza la tecnologia dei chip grafici

19 Giugno 2013 di  

Intro - Nvidia -1 copyPotrebbe essere l’inizio di una nuova era e di un modello di business alternativo quello annunciato ieri da Nvidia nel corso del Global Technology Summit di San Francisco. Il gruppo taiwanese ha deciso infatti di aprire ad altre aziende il proprio santuario tecnologico, rilasciando in licenza la tecnologia di chip grafici e i relativi brevetti.

Jen-Hsun Huang, Ceo di Nvidia, ha parlato di questo nuovo modello di business in un’intervista rilasciata all’agenzia stampa Reuters e oggi sul blog di Nvidia compare un post dedicato alla svolta. L’intenzione di Nvidia è quella di espandersi con i propri prodotti su mercati che da sola non riuscirebbe a raggiungere, e soprattutto la sfida è di conquistare il settore degli smartphone e tablet dove oggi Nvidia si scontra con ben altri competitor come Qualcomm o l’inglese Arm Technology , che detengono insieme la fetta più grande del mercato dei chip mobile. Dieci anni fa tutte queste opportunità non c’erano, perché esisteva solo il PC, spiega Nvidia sul blog, ma oggi con la quantità di dispositivi portatili e mobili in uso, si sono aperti nuovi mercati anche per le Cpu grafiche.

Licenziare la tecnologia di chip grafici ad altre società porterebbe Nvidia ad avere come clienti una Apple (che al momento realizza in proprio i chip per iPhone e iPad) o la stessa Samsung (che tra l’altro produce i chip per molti telefoni Android) e in generale tutti quei gruppi interessati a realizzare in casa la tecnologia dei processori. Nvidia è leader indiscusso nelle tecnologie dei chip grafici e continua a investire nella Ricerca e Sviluppo dedicata al visual computing qualcosa come 1 miliardo di dollari all’anno, e ha all’attivo più di 5.000 brevetti tra effettivi e richieste in attesa di conferma.

Tra le tecnologie oggetto degli accordi di licenza ci sarà anche quella dei modem LTE che Nvidia è pronta a lanciare e che sarà integrata nelle prossime versioni dei chip Tegra.

Nvidia comincerà a rilasciare in licenza l’architettura di Kepler, utilizzata nelle schede grafiche di fascia alta per PC, per poi procedere con altre tecnologie grafiche. Non è la prima volta che l’azienda rilascia la propria tecnologia grafica in licenza ad altri operatori: con Sony ad esempio era stato concluso un accordo per la PS3e nel 2011 con Intel c’è stato un accordo di scambio di licenze pluriennale che ha portato Intel a sborsare 1,5 miliardi di dollari per aggiudicarsi la tecnologia Nvidia. Ma questa volta è diverso, si tratta di un’apertura del proprio know how tecnologico su tutta la linea.

GD Star Rating
loading...

Nvidia GeForce GTX 770

30 Maggio 2013 di  

GTX770_01

L’aspetto con il quale si presenta la nuova GeForce GTX 770 è quello della linea di schede grafiche di fascia più alta – GeForce GTX Titan, GTX 690 e GTX 780 – con il telaio in lega di alluminio e magnesio che racchiude il sistema di raffreddamento. Nvidia punta in modo deciso non solo sulla sostanza dell’hardware, ma in modo deciso a dimostrare la qualità costruttiva dei proprio prodotti, anche quelli di fascia intermedia. Read more

GD Star Rating
loading...

AMD Radeon HD 7990

24 Aprile 2013 di  

RadeonHD7990

È passato molto tempo dall’introduzione della prima scheda grafica Radeon HD 7970 prima che Amd ritenesse che fosse arrivato il momento di proporre un prodotto dual Gpu basato sulla stessa architettura. La Radeon HD 7990, nome in codice Malta, utilizza due Gpu di classe Tahiti – per la precisione si tratta di unità Tahiti XT2 – combinate su un unico pcb attraverso l’utilizzo di un chip Pci Express che funge da nodo di collegamento.

RadeonHD7990_piatta

RadeonHD7990_nuda

I numeri della Radeon HD7990 sono da vera top di gamma, non solo all’interno del listino prodotti Amd, ma anche nel panorama dell’offerta di mercato. Nel suo complesso la scheda dispone di 4.096 Stream Processor e di 6 Gbyte di memoria Gddr5 equamente ripartita tra le due Gpu presenti. Di fatto si tratta della fusione di due Radeon HD 7970 GHz Edition in un’unica scheda grafica, ad eccezione di una piccola differenza: le frequenze operative di base e Turbo Boost sono di 50 MHz inferiori a quelle delle Radeon HD 7970 GHz Edition.

Schermata 2013-04-24 alle 12.06.44

Per garantire il raffreddamento delle due Gpu, la Radeon HD 7990 utilizza un radiatore a pompe di calore sormontato da tre ventole di raffreddamento con diametro di 9 cm ciascuna.

La Radeon HD 7990 sarà disponibile per l’acquisto tra due settimane al prezzo ufficiale consigliato di 1.000 euro; il prezzo è quindi in linea con le due soluzioni top di gamma delle GeForce GTX Titan e GeForce GTX 690. Le Radeon HD 7990 saranno abbinate a una dotazione di giochi che comprende: Tomb Raider, Crysis 3, BioShock Infinite, Far Cry 3, Far Cry Blood Dragon, Sleeping Dogs, Hitman Absolution e Deus Ex Human Revolution.

GD Star Rating
loading...

Nuova scheda grafica Asus per PC con fattore di forma ridotto

8 Aprile 2013 di  

Asus GeForce GTX 670 DirectCU Mini è la nuova scheda grafica progettata per i PC mini ITX/micro Atx e sistemi home theater compatti. La GeForce GTX 670 DirectCU Mini si presta infatti a essere inserita in PC dotati di schede madri Mini-ITX e Micro-ATX, solitamente utilizzati per i giochi on line (perché più comodi da trasportare) o per i sistemi home theater.

La scheda a doppio slot misura solo 17 cm (contro i 24,13 cm della scheda reference GTX 670), adotta la Gpu Nvidia GTX 670 per la compatibilità DirectX 11 in ambito gaming ed è stata progettata per accrescere le potenzialità delle schede madri di ridotte dimensioni aggiungendo prestazioni grafiche elevate. La scheda utilizza la tecnologia DirectCU che combina una camera a scambio di vapore per la diffusione del calore e una ventola CoolTech che raffredda i componenti critici. Asus ha riprogettato il dissipatore DirectCU per adattarlo ai PC di dimensioni ridotte e pur avendolo accorciato, l’ha dotato di una camera in rame posta direttamente sulla Gpu così da dissipare il calore più rapidamente.  Un’altra novità è data dalla ventola assiale CoolTech che permette di ottenere un flusso d’aria più ampio e potente che raffredda i componenti vitali, espellendo il calore nella zona posteriore e superiore della scheda.

Asus GeForce GTX 670 DirectCU Mini adotta la tecnologia Direct Power, che collega con la massima efficienza i componenti di alimentazione alla Gpu, ottenendo un’impedenza inferiore del 56% e un raffreddamento migliore del 15% della scheda PCB. Inoltre i condensatori Super Alloy Power, choke e Mosfet sono stati migliorati per sopportare megli alore e sollecitazioni e hanno una durata maggiore di 2,5 volte rispetto ai componenti generici.

Grazie all’utility di tuning Asus Gpu Tweak è possibile anche incrementare la velocità dicore e memoria, modificare i voltaggi, regolare la velocità delle ventole e i consumi elettrici della scheda. Infine si possono creare profili personalizzati peri vari giochi e aumentare le prestazioni della scheda, mediante overclocking, solo quando serve (ad esempio in occasione dei Lan party).

La scheda grafica Asus GeForce GTX 670 DirectCU Mini viene venduta a 450 euro, Iva inclusa.

GD Star Rating
loading...

Nvidia GeForce GTX 650Ti Boost

26 Marzo 2013 di  

Nvidia ritocca il portafoglio delle schede grafiche di fascia economica e presenta la GeForce GTX 650Ti in versione Boost. Il nuovo prodotto, basato sul modello standard, si colloca a metà strada tra la GeForce GTX 650Ti standard e la GeForce GTX 660. Read more

GD Star Rating
loading...

Raffreddamento a doppia ventola per la scheda Asus HD 7790 DirectCU II

25 Marzo 2013 di  

Asus annuncia oggi la scheda grafica HD 7790 DirectCU II, di fascia medio-alta, con Gpu Amd Radeon HD 7790 overcloccata e un sistema di raffreddamento a doppia ventola. La scheda è indicata  per le applicazioni multimediali e di gaming DirectX 11.1, grazie all’efficienza della Gpu prodotta con processo a 28 nanometri. La scheda supporta anche 1 GByte di memoria video GDDR5 e offre ampie possibilità di overclocking tramite l’utility Asus GPU Tweak che permette di incrementare la velocità di core e memoria, modificare i voltaggi, regolare la velocità delle ventole e creare profili personalizzati per i vari giochi.

L’innovativa tecnologica DirectCU II a bordo della scheda permette di avere due ventole da 80 mm, particolarmente silenziose, insieme a condotti termici in rame a contatto diretto con la Gpu e una cover interamente in alluminio per aiutare a dissipare meglio il calore.

La scheda HD 7790 DirectCU II funziona con temperature operative inferiori del 20% (7 °C) rispetto a una scheda reference e, stando a quanto sostiene Asus, è  molto più silenziosa, più stabile e più longeva.

In standard PCI Express 3.0, la nuova HD 7790 DirectCU II adotta l’architettura AMD Graphics Core Next con supporto alle DirectX 11.1. La sua Gpu funziona a 1075 MHz, accompagnata da 1 GByte di memoria video GDDR5 a 6400 MHz.  Asus HD 7790 DirectCU II sarà disponibile nel corso del mese di aprile al prezzo di 152 euro Iva inclusa.

GD Star Rating
loading...

Nvidia GTC 2013 – Day 1

18 Marzo 2013 di  

Ha aperto i battenti oggi – 18 marzo – presso il San Jose Conference Center il GTC 2013, la terza edizione dell’evento Nvidia che catalizza le più importanti realtà aziendali e scientifiche che ruotano attorno al mondo delle Gpu. Read more

GD Star Rating
loading...

Nvidia GeForce GTX Titan

20 Febbraio 2013 di  

Tutti gli addetti del settore e gli utente si erano posti la domanda molti mesi fa: Nvidia avrebbe giocato la carta GK110 non solo nei settori del supercomputing e dell’utenza professionale, ma anche in quella consumer? Oggi la risposta è certa e prende il nome di GeForce GTX Titan che dovrebbe arrivare sul mercato a un prezzo finale tra i 900 e i 1.000 euro. Read more

GD Star Rating
loading...

Asus presenta la scheda grafica GEForce GTX 650-E

5 Febbraio 2013 di  

Asus GeForce GTX 650-E è la scheda ideale per aggiornare il Pc senza dover sostituire l’alimentatore: la scheda grafica infatti è alimentata dal bus della scheda madre e quindi si presta all’uso sui PC con alimentatori a bassa potenza. Il supporto a DirectX 11.1 e  la tecnologia produttiva a 28 nm unita a un assorbimento di soli 60 W ne fanno un prodotto indicato per chi desidera aggiornare il computer a un prezzo contenuto

La GeForce GTX 650-E è disponibile con 1 o 2 GByte di memoria video GDDR5, e supporta un livello di dettagli medio-alto nell’esecuzione dei giochi per PC,  consentendo anche la riproduzione omogenea del video full-HD 1080p. Al suo interno sono stati adottati componenti esclusivi Super Alloy Power che riducono le perdite di potenza e aumentano la durata della scheda di 2,5 volte rispetto al modello di riferimento GeForce GTX 650. Questi componenti consentono di affrontare livelli di temperatura e sollecitazione più elevati rispetto ai sistemi di alimentazione generici, con l’uso di condensatori allo stato solido progettati su misura e con una durata nominale di 50.000 ore.

Persino la forma delle pale della ventola della Asus GeForce GTX 650-E è stata appositamente studiata per ridurre l’accumulo di polvere e sporcizia all’interno, e il sistema di raffreddamento in uso sulla scheda garantisce la dissipazione ottimale del calore per periodi più lunghi. I test compiuti da Asus hanno dimostrato che il design della ventola permette di aumentare la longevità della scheda anche del 25% rispetto al modello GeForce GTX 650.

A corredo della scheda viene fornito anche il programma di utility Gpu Tweak che permette di controllare agevolmente la velocità di Gpu e memoria, i voltaggi e la velocità di rotazione della ventola per semplificare l’overclocking.

La nuova Asus GeForce GTX 650-E sarà disponibile dalla metà di febbraio nelle versioni con 1 GByte e 2 GByte di Ram rispettivamente al prezzo di 120 euro e 160 euro.

GD Star Rating
loading...

Disponibile il nuovo 3DMark

5 Febbraio 2013 di  

Futurmark ha rilasciato la versione per piattaforma Windows del benchmark 3DMark per misurare e analizzare le prestazioni hardware di sistemi desktop, portatili e per la prima volta anche di smartphone e tablet. Read more

GD Star Rating
loading...

CES 2013: nuova scheda grafica Asus Rog Ares II

10 Gennaio 2013 di  

Tra gli annunci Asus del CES 2013 c’è spazio anche per le nuove schede grafiche per il gaming, come il modello Rog Ares II con due Gpu AMD HD 7970 Ghz Edition che si adatta a moltissimi case per PC. Asus presenta questa scheda a doppia Gpu come la più veloce in assoluto disponibile sul mercato, basata su un uovo design termico ibrido che combina il raffreddamento a liquido con quello ad aria. La nuova scheda offre prestazioni del 13% in più rispetto al modello di riferimento GeForce GTX 690 a due Gpu, con una temperatura di funzionamento inferiore di ben 31° C.

La Rog Ares II dispone di 8 GByte di memoria video GDDR5, l’alimentazione a 20 fasi con componenti Super Alloy Power a lunga durata, permette di sopportare meglio calore e sollecitazioni, prolungando in questo modo il ciclo di vita della scheda di due volte e mezzo, sempre rispetto al modello GeForce GTX 690. La regolazione digitale dei voltaggi Asus DIGI+ VRM aumenta ulteriormente la stabilità e assicura un preciso controllo dell’overclocking, gestito tramite il programma Asus Gpu Tweak fornito a corredo.

Asus ha poi annunciato una nuova scheda madre per PC home theater: Asus E2KM1 I-DELUXE Mini-ITX, progettata per i sistemi compatti a ingombro limitato. Dotata del processore dual-core AMD E2-2000 e grafica compatibile Radeon HD 7340 DirectX 11 adatta alla riproduzione del video 1080p Full HD, la scheda E2KM1-I Deluxe combina un efficiente circuito di alimentazione che permette consumi ridotti. Inoltre, adotta l’esclusiva tecnologia Wi-Fi GO! per fornire connettività wireless senza interruzioni con smart-TV, PC, smartphone e tablet.

Novità anche per il segmento audio dove viene annunciato DAC Usb Asus Xonar Essence One Muses Edition con amplificatore per cuffie, che migliora l’audio del PC fornendo una qualità di tipo hi-fi. Il dispositivo si avvale di sei amplificatori Muses 01 di New Japan Radio Company, considerati tra i migliori componenti audio. Xonar Essence One Muses Edition adotta l’upsampling simmetrico 8x per aumentare la precisione di riproduzione dell’audio, senza alcuna perdita di dettagli. L’amplificatore per cuffie dedicato da 600 ohm migliora inoltre toni e timbro dell’audio, estendendo la gamma dinamica e garantendo il massimo piacere d’ascolto.

Infine Asus presenta un innovativo dispositivo di archiviazione allo stato solido, Rog Raid Express Ssd, destinato agli appassionati di video game. Il prodotto offre miglioramenti nei tempi di trasferimento dati e di caricamento dei giochi rispetto allo storage Ssd di tipo Sata, grazie alla maggiore ampiezza di banda dell’interfaccia Pci Express.

GD Star Rating
loading...

Asus regala un gioco Ubisoft a chi acquista un prodotto di gaming

7 Novembre 2012 di  

I clienti che acquisteranno nel periodo natalizio schede madri, PC desktop, schede audio e cuffie della linea ROG (Republic of Gamers)  o alcuni modelli di schede grafiche Asus,  riceveranno un codice digitale da utilizzare nella pagina promozionale  Asus UbiShop per scaricare gratis uno dei cinque giochi Ubisoft messi in palio.

È la promozione annunciata da Asus ROG insieme a Ubisoft lo scorso 31 ottobre e quindi già attiva.

I titoli Ubisoft disponibili per il download sono i seguenti: Assassin’s Creed III ( avventura); Tom Clancy’s Splinter Cell: Conviction (azione, abilità); Tom Clancy’s Rainbow Six: Vegas 2  (azione); I Am Alive (azione-sopravvivenza); R.U.S.E (azione- strategia)

Alla promozione prendono parte i seguenti prodotti Asus:

Maximus V Formula: la scheda madre ROG per overclocking tra le più complete, ideale per i giocatori più esigenti.

Asus GeForce GTX 680, GTX 670 e GTX 660, le schede grafiche nell’ edizione DirectCU II, con sistema di raffreddamento potenziato del 20%

I desktop Asus ROG CG8480 e Asus ROG CG8580 e il modello di punta della linea Rog Tytan CG8890 che, grazie alla funzione Turbo Gear, è in grado di eseguire un overclock dinamico del processore a 6-core Intel Core i7 raffreddato a liquido.

La scheda audio ROG Xonar Phoebus ad alta fedeltà, basata sull’esclusiva tecnologia ROG Command e le cuffie ROG Vulcan PRO con audio di classe superiore che sfruttano la tecnologia specifica per il gaming per l’eliminazione attiva del rumore.

GD Star Rating
loading...

Nuova scheda grafica Asus ROG Matrix HD 7970 GHz edition

23 Ottobre 2012 di  

Appassionati di video giochi e overclocker possono ottenere il massimo delle prestazioni grafiche dalla nuova scheda Asus ROG Matrix HD 7970 GHz Edition. La Gpu infatti è overcloccata a 1100 MHz e la scheda offre funzioni di overvolt tramite le funzionalità Vga Hotwire e Tweaklt, consentendo di impostare la velocità delle ventole al 100% con la semplice pressione di un tasto.

La distribuzione dell’alimentazione adotta un’architettura a 20 fasi gestita dalla tecnologia DIGI + VRM mentre l’utility Asus Gpu Tweak è stata aggiornata e offre ora funzioni di calibrazione del carico della Gpu e overclocking del Vrm.

La scheda Matrix HD 7970 adotta le Gpu top della gamma AMD HD 7970 a 28 nm, selezionate con criteri rigorosi come test con calore estremo e sollecitazione sotto carichi gravosi. La scheda viene fornita con la frequenza della Gpu già impostata in fabbrica a 1100 MHz, con un incremento di frequenza di 175 MHz rispetto alle schede reference HD 7970. Una singola Matrix HD 7970 GHz Edition offre potenza e connettività quad DisplayPort per supportare la visualizzazione a sei schermi con la tecnologia AMD Eyefinity.

La tecnologia VGA Hotwire semplifica le modifiche ‘fai da te’ dei voltaggi sulla Matrix HD 7970 GHz Edition, eliminando l’esigenza di saldature complesse e rischiose. Dopo che l’utente ha collegato i cavi dai connettori dedicati sulle schede madrid ROG compatibili ai connettori VGA Hotwire sulla Matrix HD 7970 GHz Edition, è possibile modificare i voltaggi direttamente a livello hardware usando una varietà di interfacce software.

L’utility TweakIt è stata come detto appositamente aggiornata per offrire una gamma più ampia di modulazione dei voltaggi con possibilità di variazioni rapide premendo semplicemente i tasti + e –.

TweakIt supporta anche l’attivazione immediata della massima velocità delle due ventole da 100 mm. Con la pressione di un singolo tasto, l’utente può impostare la velocità delle ventole al 100% per massimizzare il flusso dell’aria e il raffreddamento istantaneo: una funzionalità molto utile nelle attività di overclocking e benchmarking.

La scheda dispone anche di una modalità di overclocking ‘sicura’, che consente di ripristinare rapidamente le impostazioni predefinite se un profilo di tuning si dimostrasse instabile. Inoltre, gli indicatori a Led del carico consentono di modificare le prestazioni in modo più sicuro e consapevole.

GD Star Rating
loading...

Pagina Successiva »