Come cambiare il nome del computer

Durante l’installazione di Windows si può scegliere il nome del computer. È un’informazione apparentemente secondaria, ma si rivela però molto utile in diverse circostanze, per esempio quando bisogna individuare una macchina all’interno di una rete locale. Anche chi acquista un nuovo computer con il sistema operativo preinstallato, può comunque modificarne il nome; è, anzi, una procedura consigliabile, poiché generalmente i nuovi Pc utilizzano denominazioni generiche e poco indicative. Il modo più semplice per modificare il nome del computer locale è tramite le proprietà  del sistema: vediamo come procedere.

SistemiOperativi3Individuate l’icona o l’etichetta Computer, per esempio nel menu Start oppure in Esplora risorse, e fate clic destro per richiamare il menu contestuale. Selezionate la voce Proprietà  e fate clic sul collegamento Cambia impostazioni, a destra nella sezione Impostazioni relative a nome computer, dominio e gruppo di lavoro. Nella scheda Nome computer fate clic sul pulsante Cambia e inserite la nuova denominazione nel campo Nome computer. Confermate con un clic su OK e completate il riavvio del sistema per applicare le nuove impostazioni. Il nome del computer può essere cambiato anche da riga di comando: digitate cmd nel campo di ricerca del menu Start, fate clic destro sull’elemento corrispondente e selezionate la voce Esegui come amministratore nel menu contestuale. Il comando da utilizzare è il seguente:

WMIC computersystem where caption=‘<nome_attuale>’ rename ‘<nuovo_nome>’

Naturalmente, nel comando precedente dovete sostituire<nome_attuale> e <nuovo_nome> con i valori relativi al vostro computer. Lo stesso comando consente anche di cambiare nome di una macchina remota, attiva e collegata alla stessa rete locale; la sintassi è la seguente:

WMIC /node:‘<nome_attuale>’ /user:<utente> /password:<password> computersystem call rename ‘<nuovo_nome>’

Anche in questo caso, dovete sostituire i valori tra apici (<>) con quelli relativi alla macchina da modificare, specificando anche nome utente e password di un amministratore.

 

 

PCProfessionale © riproduzione riservata.