Come eliminare tutte le partizioni con diskpart

Può capitare che alcuni dispositivi o applicazioni creino partizioni difficili da eliminare perché protette oppure perché il supporto di archiviazione è formattato con un file system non supportato. Come fare allora per ripulire il disco fisso o un qualunque supporto di memoria da tutte le partizioni presenti? I sistemi operativi Microsoft Windows integrano uno strumento molto potente, ovvero DiskPart. Si tratta di una applicazione per la gestione delle partizioni dei supporti di memoria che può essere utilizzata solo da linea di comando e che non risulta visibile nel normale elenco delle applicazioni presenti sul sistema.

Ecco come utilizzarlo per ripulire completamente un supporto di memoria. Per prima cosa avviate una linea di comando in modalità  amministratore. Per fare questo digitate cmd nella finestra di ricerca di Windows e quindi avviate l’applicazione selezionandola con il testo destro e scegliendo “esegui come amministratore”.

diskpart_1
Eseguendo l’applicazione cmd.exe in modalità  amministratore si apre una finestra terminale e l’utente è posizionato direttamente nella cartella system32.

A questo punto si aprirà  una finestra terminale e qui potrete digitare diskpart. Una volta avviata, l’applicazione presenta all’utente un proprio terminale dove inserire le righe di comando.

diskpart_2
Lanciando diskpart.exe viene caricata in modalità  terminale la console dell’applicazione.

Per prima cosa è necessario visualizzare l’elenco delle unità  di archiviazione (dischi, penne Usb, schede di memoria) connesse al sistema digitando list disk. Nell’elenco figurano tutte i supporti di archiviazione (dischi interni, dischi esterni, chiavette Usb o schede di memoria) che il sistema mostra anche nella console “gestione dischi”.

Con il comando list disk si ottiene l'elenco dei supporti di archiviazione (interni ed esterni) collegati al sistema.
Con il comando list disk si ottiene l’elenco dei supporti di archiviazione (interni ed esterni) collegati al sistema.

Una volta che avete individuato il supporto che vi interessa ripulire digitate select disk NUMERO_DISCO (nel nostro caso vogliamo lavorare sul disco numero 1). A questo punto – controllate due volte di aver scelto il disco corretto – potete lanciare il comando clean che in pochi istanti eliminerà  tutto il contenuto della tabella delle partizioni del disco presentandovelo come disco pulito da inizializzare.

diskpart_4
Digitando il comando select disk 1 abbiamo selezionato il disco 1 che sarà  oggetto delle azioni eseguite dai comandi successivamente eseguiti.
diskpart_5
Il disco 1 come si presenta nella console di gestione dischi prima di eseguire l’operazione di pulizia.
diskpart_6
Lanciando il comando clean si ottiene la cancellazione totale della tabella di partizione del disco che quindi risulta pronto per essere inizializzato come un una nuova unità .
diskpart_7
Il disco 1 come si presenta nella console di gestione dischi dopo l’esecuzione del comando clean.

Fatto ciò potete entrare nella console di gestione dei dischi e procedere alla creazione di uno o più volumi e alla loro formattazione.

diskpart_8
Con un click destro sull’unità  disco 1 è possibile avviare il wizard per la creazione di un nuovo volume su disco che abbiamo ripulito.
diskpart_9
La seconda schermata permette di scegliere lo spazio da assegnare al volume che stiamo creando. Per una singola partizione si utilizza il valore predefinito in modo da utilizzare tutto lo spazio disponibile.
diskpart_10
Il sistema propone una lettera di identificazione per il volume. Se non avete esigenze particolare procedete senza apportare modifiche.
diskpart_11
In questa schermata potete selezionare il tipo di file system da utilizzare per la formattazione e il nome del nuovo volume.
diskpart_12
Qui potete vedere la schermata dopo che abbiamo scelto il file system FAT32 e rinominato l’unità  come USB 2GB.
diskpart_13
L’ultimo passaggio che riassume le scelte effettuate prima di procedere alla formattazione vera e propria dell’unità .
diskpart_14
Una volta completata l’operazione il disco 1 figura come nuova unità  USB 2GB formattata con file system FAT32 ed è pronta all’uso.
PCProfessionale © riproduzione riservata.