Come risparmiare spazio sul disco fisso con Thunderbird

Molti utenti del client di posta elettronica della Mozilla Foundation hanno notato che le sue prestazioni tendono a deteriorarsi con l’andare del tempo, specialmente se si utilizza un servizio di posta con accesso Imap, come per esempio Gmail. Il motivo è semplice: le prestazioni di Thunderbird sono inversamente proporzionali alla dimensione dell’archivio di posta, e per default il software mantiene una copia locale di tutti i messaggi contenuti nella casella remota. Chi utilizza da tempo un account Gmail ed è abituato a non cancellare i messaggi molto probabilmente ha un archivio che comprende qualche migliaio di messaggi, di cui molti sono magari vecchi di anni. Sincronizzando tutti i messaggi con Thunderbird lo si rallenta inutilmente; si può però evitare di appesantirlo limitando la sincronizzazione solo ai file più recenti. Vediamo come modificare l’impostazione di default.

Applicazioni1Visualizzate il menu premendo il tasto Alt, poi selezionate Strumenti/Impostazioni account. Per ciascun account configurato selezionate la pagina Sincronizzazione ed archiviazione, nell’elenco di sinistra; le opzioni che ci interessano sono quelle contenute nella sezione Spazio su disco. L’impostazione di default è Sincronizza in locale i messaggi di qualunque età ; selezionate invece Limita la sincronizzazione e indicate un intervallo di tempo che rappresenti un buon compromesso tra il risparmio di spazio sul disco e la frequenza con cui si accede alle informazioni; in molti casi, un anno potrebbe essere un valore adatto. Bisogna notare che questa impostazione non ha un effetto immediato sui messaggi già  scaricati: servirà  qualche tempo prima che il corpo dei messaggi venga eliminato dall’archivio. L’oggetto invece sarà  sempre visibile e basterà  aprire il messaggio per scaricarne tutti i dettagli dal server remoto, in caso di necessità .

 

PCProfessionale © riproduzione riservata.