Un tempo non c’era WhatsApp, non c’era Instagram e non c’era Snapchat: le immagini si inviavano via MMS, con un costo non indifferente in termini di qualità, e di credito telefonico. Poi i social network hanno rivoluzionato il nostro rapporto con i cellulari, e oggigiorno inviare foto e immagini con il telefono è diventata un’abitudine.

Ma magari il vostro telefono non ha molta memoria disponibile, e non vi va di sprecarla, o non vi piace consumare traffico dati per immagini superflue, o ancora vi dà semplicemente fastidio farvi riempire la galleria di foto che arrivano dai gruppi WhatsApp più improbabili. Beh, in questo caso, esiste una soluzione: il download automatico delle immagini su WhatsApp può infatti essere disattivato in pochi e semplici passaggi. Le procedure, sotto Android e iOS, sono leggermente diverse. Ecco come fare: Android e iOS.

CONDIVIDI