google maps modalità incognito

Google Maps modalità incognito: a cosa serve e come attivarla su iOS

1Su iOS arriva un aggiornamento di Google Maps, la modalità in incognito: ecco come attivarla e a cosa serve. Arriva anche il bulk delete per Android

L’app Google Maps si aggiorna su iOS introducendo una novità già presente su Android, ovvero la modalità in incognito. Il recente update, come descrive il blog ufficiale, nasce per incrementare la privacy degli utenti quando utilizzando questo strumento di navigazione. Mentre per quanto riguarda i dispositivi Android è in arrivo una funzione per ottimizzare la gestione della cronologia. Grazie a questo update, gli utenti potranno cancellare i luoghi visitati, selezionandoli in blocco.

La cronologia su Google Maps permette a chi usa questa app di essere più funzionale e immediata. Solitamente questa funzione è spenta ed è possibile scegliere quando attivarla e quali parti di essa cancellare. Inoltre arriva anche l’auto-cancellazione che è selezionabile con scadenza nei 3 mesi successivi o per la durata di 18 mesi. Secondo quanto sostiene l’azienda di Mountain View, questi aggiornamenti aiuteranno gli utenti a controllare meglio questa funzione, permettendo loro di utilizzarla in incognito.

Google Maps modalità incognito a cosa serve?

La modalità incognito di Google Maps serve per bloccare il salvataggio automatico sul proprio account dei posti che si cercano o verso i quali si naviga.

Questa funzionalità, in arrivo su iOS e già presente su Android, permette agli utenti di cercare liberamente posti da visitare senza che essi rimangano in memoria nel profilo personale. Inoltre viene disattivata la funzione di personalizzazione delle mappe, come le raccomandazioni di ristoranti basate su recenti luoghi dove si ha mangiato. Usando questa modalità il telefono non aggiornerà la propria cronologia, quindi i posti visitati non si salveranno sulla timeline.

Ecco come attivarla.

Indietro
PCProfessionale © riproduzione riservata.