CES 2017

 

1967-2017: il Ces (Consumer Electronics Show) compie 50 anni e si riconferma – ancora una volta – la più importante manifestazione mondiale dedicata all’hi-tech. Nonostante nasca come fiera per l’elettronica di consumo, il Ces si è aperto, da tempo, a 360° su tutto quello che è tecnologia. L’ultima edizione, che si è svolta a Las Vegas dal 5 al 8 gennaio (cui si devono aggiungere 2 giornate di pre-show dedicate alle stampa), non ha fatto altro che confermare questa tendenza. E il Ces ha festeggiato il suo cinquantennale nel migliore dei modi, con numeri da record: oltre 3.800 aziende (incluse 600 start up) hanno affollato i quasi 230 mila m2 espositivi (ovvero su una superficie pari a 32 campi da calcio affiancati!).

di Eugenio Moschini e Nicola Martello

ICON_EDICOLAUno spaccato, di quanto “è” tecnologia, con prodotti quanto mai variegati, che spaziavano dalla smart home (e alla domotica) alle automobili a guida autonoma, dalle Tv (vero simbolo della consumer electronics) ai computer. Impossibile, in poche pagine, fare una panoramica completa del Ces 2017: per questo preferiamo mostrarvi, in anteprima, quello che potrebbe arrivare, a breve, nelle nostre case o nei nostri uffici. Ci siamo quindi soffermati sul mondo multimediale (Tv, proiettori e audio) e su quello informatico (notebook e desktop), dando spazio solamente (con pochissime eccezioni) al prodotto “reale” e non al prototipo o al concept. Prima di lasciarvi alle novità  più interessanti, vale la pena analizzare quali sono stati i trend di questo Ces e che, probabilmente, condizioneranno il 2017.

Consumer Electronics: Oled e audio surround

È una previsione che spesso abbiamo sentito: “questo è l’anno dell’Oled!” Una previsione puntualmente smentita. Nonostante le Tv Oled abbiamo debuttato, al Ces, nel 2008, hanno stentato a decollare. L’aspetto che ci fa dire che il 2017 sia l’anno dell’Oled è che finalmente, oltre a Lg, da sempre sostenitore di questa soluzione, anche diversi altri produttori da Sony a Panasonic, da Hisense a Philips hanno nel loro listino Tv Oled. Un’ulteriore trend, per adesso riservato a una nicchia, è quello delle “Tv quadro”, talmente sottili (come il W7 di Lg) da poter essere letteralmente appese al muro. Televisori sempre più sottili, a discapito dell’audio, sempre più sacrificato: al Ces di quest’anno, oltre a soundbar stand alone in grado di simulare l’audio multicanale, particolarmente interessanti i trasduttori integrati da Sony nel loro ultrasottile A1. Collegati direttamente al vetro dello schermo, trasformano l’intera superficie in un diffusore. Sentiremo presto se il suono è all’altezza delle aspettative.

Information Technology: VR e gaming

Tantissime conferme, nel campo dell’IT, ma se dovessimo riassumere quanto visto in un solo concetto, il 2017 sarà  l’anno della realtà  virtuale. Tutti i produttori hanno presentato notebook e desktop Vr ready pronti a supportare soluzioni come l’HTC Vive o l’Oculus. Che il settore gaming sia un forte traino alle vendite lo si nota guardando le novità  di molti produttori, che propongono non solo sistemi di nicchia (con costi di migliaia di euro, tuttavia limitati a pochissimi utenti) ma sempre più anche sistemi “economici”. Gaming escluso, in campo notebook e desktop continuano i trend visti in questi ultimi mesi.

Il notebook “classico” lascia sempre più spazio al 2-in-1, anche per il segmento business. L’autonomia supera anche le due giornate lavorative e arriveranno entro l’estate anche i primi modelli con ricarica wireless.

I desktop hanno due sviluppi, in contrapposizione: i modelli da scrivania stanno diventando sempre più compatti, mentre gli all-in-one sempre più grandi. Vedremo, infine, se il “fenomeno” dei monitor curvi sarà  accolto dal mercato o se è destinato a fare la fine delle Tv curve. Una moda e niente più. (…)

Estratto dal numero 311 di febbraio 2017 di PC Professionale

PCProfessionale © riproduzione riservata.