Multifunzioni laser a colori in ufficio

04-Art-Stampanti

Perfette per i gruppi di lavoro di piccole dimensioni, le unità  multifunzione selezionate rappresentano un buon compromesso tra prezzo e prestazioni, ponendosi come valida soluzione per lo svolgimento delle normali attività  di copia, scansione, stampa e gestione dei fax nell’attività  lavorativa quotidiana in ufficio, senza richiedere eccessive risorse economiche o di apprendimento. Riguardo alle prerogative delle multifunzioni sono già  stati spesi fiumi d’inchiostro: basti ricordare che si tratta di una tipologia di apparecchi che ha di fatto soppiantato le soluzioni a componenti separati (stampante, scanner e fax indipendenti) ed è stata premiata dal mercato per l’innegabile dote fondamentale rappresentata proprio dall’integrazione dell’hardware. Le chiavi del successo delle multifunzione sono riassumibili nelle doti di versatilità  e sinergia delle attività , che si accompagnano generalmente a un favorevole rapporto qualità /prezzo; una moderna Mfp è inoltre in grado si eseguire più attività  in uno spazio ridotto, a tutto vantaggio della sistemazione all’interno dello spazio lavorativo e dell’utilizzo condiviso da parte di più utenti.

di Marco Martinelli

ICON_EDICOLAStabilita la convenienza della soluzione integrata, la scelta ponderata di una multifunzione deve necessariamente comprendere una valutazione il più possibile precisa dei costi di gestione e del carico di lavoro medio richiesto nella consueta attività  aziendale, più che una semplice ricerca basata esclusivamente sulla velocità  in stampa e scansione, parametri peraltro non sempre corrispondenti ai valori dichiarati dai produttori. I costi di stampa costituiscono un elemento vitale che spesso viene affrontato in maniera superficiale, oppure trascurato in favore della ricerca del prezzo d’acquisto più competitivo in assoluto: una scelta iniziale sbagliata si può ripercuotere sulla gestione dell’intera vita lavorativa della periferica e condizionare inevitabilmente l’attività  di stampa, con il risultato di dover limitare l’utilizzo dell’unità  per non far lievitare le spese e conseguentemente impattare negativamente sulla produttività . Un aspetto da considerare è quello relativo alla dotazione iniziale. I modelli di multifunzioni entry level sono generalmente venduti con toner di prima fornitura a bassa capacità , che nel peggiore dei casi si riduce a poche centinaia di copie: meglio spendere qualcosa in più per un modello superiore, probabilmente dotato di consumabili standard che evitino di mettere quasi subito mano al portafogli per i ricambi. Mentre in passato si tendeva a preferire le periferiche esclusivamente monocromatiche per ridurre i costi, attualmente la tendenza è orientata decisamente verso il colore, che in molti casi – soprattutto nel marketing e nella produzione di documenti destinati alla diffusione al di fuori dell’ufficio – garantisce un vantaggio non trascurabile: la spesa unitaria quando si stamperà  in bianco e nero non sarà  necessariamente più elevata e l’investimento nel colore si ammortizzerà  facilmente alla prima occasione e, soprattutto, eviterà  di ricorrere a servizi di stampa esterni.

Non solo cartaceo

La dematerializzazione dell’ufficio sembra tanto auspicata, ma ancora poco applicata, se è vero che varie ricerche di mercato hanno evidenziato come il supporto cartaceo sia tutt’ora il mezzo preferito per la gestione documentale; tuttavia, le multifunzione di ultima generazione sono equipaggiate con tutti gli strumenti necessari per acquisire originali e distribuire in rete documenti e immagini in forma digitale con estrema facilità . La connettività  rappresenta, infatti, una delle voci essenziali tra le caratteristiche di un’Mfp, che per stare al passo con le esigenze attuali deve interfacciarsi con Internet, con i servizi cloud e con i dispositivi mobili: sotto questo profilo le unità  recenti, incluse le tre in prova, sono in grado di scambiare dati in maniera semplice ed efficiente, trasformandosi da semplici periferiche in veri e propri centri autonomi di traffico documentale.

Nelle pagine seguenti troverete i test completi delle multifunzioni Brother MFC9140CDN, Canon i-Sensys MF628Cw e Xerox WorkCentre 6027, tre unità  4-in-1 che rappresentano un’interessante soluzione nella fascia commerciale attorno ai 400 euro Iva compresa, adatte per aziende e professionisti che richiedono una periferica in grado di assicurare una produttività  media su base mensile di circa 1.500 stampe, facile da installare, configurare e utilizzare e che necessiti soltanto di un livello minimo di manutenzione. (…)

Trovi l’articolo completo su PC Professionale di aprile 2016

PCProfessionale © riproduzione riservata.