Amazon.com: l’Italia è sempre più vicina

Si moltiplicano le voci di un imminente sbarco di Amazon in Italia, ormai quasi ufficializzato dalle campagne pubblicitarie in giro nelle grandi città  come Roma e Milano. Amazon dovrebbe aprire il suo sito in lingua italiana prima della fine dell’anno e presentarsi sul nostro mercato con un’offerta che va ben oltre quella classica di libri, Dvd, ebook ed e-reader. L’Italia si aggiunge ai mercati di UK e Germania dove Amazon aveva una presenza diretta da oltre due anni e da dove si poteva ordinare anche dall’Italia (non il Kindle però).
Qualche settimana fa poi era stata annunciata anche l’acquisizione di BuyVip, il sito spagnolo leader nelle vendite a evento di beni di grandi firme, che già  da tempo ha una filiale in Italia, oltre che Spagna e Portogallo. Insomma Amazon arriva nel nostro paese con le spalle coperte, non solo dalla potenza del suo marchio e dei suoi servizi, ma anche da un mercato, quale quello dell’e-commerce nazionale, entrato in una dimensione più matura: 8 milioni di e shopper con uno scontrino medio di 220 euro e 25 milioni di ordini transati nel 2010, secondo le ultime stime dell’Osservatorio sull’e-commerce b2c del Politecnico di Milano. E soprattutto una logistica e distribuzione in grado di sostenere i grossi volumi di vendite previsti da un big quale Amazon.com.

PCProfessionale © riproduzione riservata.