AMD Ryzen, cuore Zen+

AMD Zen 3, arrivano le patch per il kernel Linux

Una recente aggiunta al codice del kernel del Pinguino conferma ancora una volta che il debutto delle CPU Zen 3 si fa sempre più vicino. I chip AMD di nuova generazione arriveranno entro il 2020.

Le CPU AMD basate sulla nuova architettura Zen 3 dovrebbero debuttare ufficialmente entro il 2020, e questo è un fatto già confermato dalle parole dirette del CEO Lisa Su. A riconferma del prossimo arrivo dei nuovi chip AMD è ora arrivata una patch per Linux, con il kernel del Pinguino che acquisisce il supporto ufficiale alla “19esima” famiglia di processori di Santa Clara.

A scovare la novità è stato un noto leaker di componenti hardware ancora inediti, che sul suo canale Twitter ha postato il link alla patch progettata per aggiungere il supporto alle istruzioni EDAC (Error Detection and Correction) per almeno due diversi processori AMD di nuova concezione.

La 17esima famiglia di CPU AMD corrisponde all’attuale generazione Zen 2, mentre la 19esima famiglia fa riferimento a Zen 3; il codice della patch per Linux indica almeno due ID per altrettante CPU Zen 3, PCI_DEVICE_ID_AMD_19H_DF_F0 e PCI_DEVICE_ID_AMD_19H_DF_F6.

Stando alle informazioni e ai rumor fin qui resi pubblici, l’architettura Zen 3 userà un processo produttivo a 7nm migliorato (7nm+), e potrà vantare un incremento massimo di performance nelle istruzioni per ciclo di clock (IPC) davvero significativo (+20%) così da rivaleggiare con le CPU Core di Intel.

PCProfessionale © riproduzione riservata.