Dispositivi Android: migliora la sicurezza

Si è sempre pensato che il sistema operativo Android fosse vulnerabile e troppo esposto ad attacchi informatici.

Stando a un report di Google, nel 2016 la minaccia rappresentata dalle app malevole è diminuita notevolmente. E questo grazie ad algoritmi di verifica delle delle app interni a Google, che hanno raggiunto quota 750 milioni al giorno. Sempre secondo questi i dati, gli utenti protetti lo scorso anno sono stati circa 1.4 miliardi, in netto aumento rispetto ai 450 milioni di controlli del 2015.

Ad essere più sicuro è in particolare il Play Store, il negozio ufficiale del gigante di Mountain View: è diminuita la percentuale di applicazioni potenzialmente pericolose scaricate dalla piattaforma, passando dallo 0,15% del 2015 allo 0,05% del 2016.

Ovviamente le cifre si estendono a tutte le versioni Android, compresa la recente 7.0 Nougat e tutte le soluzioni di sicurezza integrate in essa. La stessa Google ha poi diramato una lista degli smartphone più veloci nell’adottare le ultime patch di sicurezza, che include per lo più device recenti o di fascia alta e al suo interno ci sono: Samsung Galaxy S7, Asus Zenfone 3, bq Aquarius M5, Google Pixel e Pixel XL, LG V20, Motorola Moto Z, Nexus 5, 5X, 6 e 6P, OnePlus 3, OPPO A33W, Sony Xperia X Compact e Vivo V3 Max.

PCProfessionale © riproduzione riservata.