Con Kde Neon provare Linux è più semplice

Kde Neon è una piccola svolta. Convincere amici e colleghi a provare davvero l’ultima versione di un nuovo ambiente desktop è quasi come chiedergli di provare a tifare per un’altra squadra di calcio. Quando il desktop da provare è un ambiente grafico per Linux, l’impresa diventa davvero ancora più difficile, e questo è particolarmente vero per Kde.

Certo, questo desktop è uno dei più ricchi, flessibili e all’avanguardia fra quelli oggi disponibili per Linux. Però provarne l’ultima versione è meno facile di quanto si potrebbe pensare. Se quel che si cerca è proprio l’ultima versione stabile e completa, infatti, Kde è un po’ meno facile da trovare preinstallato nelle distribuzioni Linux più orientate ai neofiti, rispetto alle varie versioni di Gnome.

Questo, comunque, è un problema che da questa estate dovrebbe sparire grazie al progetto Kde Neon. Si tratta di una nuova distribuzione Linux che, in ogni momento, dovrebbe combinare l’ultima versione disponibile di Ubuntu con supporto a lungo termine con quella stabile più recente dell’intero desktop Kde, nella sua forma originale, senza nessuno degli adattamenti o omissioni che sono la norma in tante distribuzioni.

Grazie a Neon, quindi, chiunque potrà  provare il vero Kde, più aggiornato possibile e senza configurare nulla. Ma la cosa più importante è che potrà  farlo su una piattaforma stabile e ricca di supporto in italiano come Ubuntu, cioè particolarmente adatta anche ai neofiti Linux. Kde Neon potrà  infatti sia essere installato permanentemente sul proprio computer, sia girare in modalità  live da Dvd o chiave Usb.

 

Kde Neon
Tutti possono partecipare al progetto di sviluppo Open Source

Kde Neon ha inoltre una doppia veste: è molto interessante per utenti che vogliono sperimentare il nuovo sistema operativo con il minimo sforzo, ma è particolarmente pratico a chi contribuisce attivamente al progetto Kde. Al progetto open source infatti lavorano in cooperazione programmatori, collaudatori, grafici e utenti finali: Neon è il modo più efficiente per poter lavorare attivamente sulle ultime versioni del software. Tutti coloro che vogliono partecipare al miglioramento della piattaforma possono seguire le istruzioni che si trovano in questa pagina Web.

PCProfessionale © riproduzione riservata.