Windows Defender

Microsoft Defender ATP, l’antivirus per Linux, Android e iOS

Dopo essere approdata su Mac, la piattaforma di sicurezza di Microsoft adocchia il resto del panorama hi-tech: Defender ATP arriverà anche su Linux, e persino su gadget mobile iOS e Android.

Microsoft è da tempo impegnata a portare la sua soluzione antivirale per eccellenza su sistemi operativi diversi – o anche diversissimi – da Windows. Defender ATP (Advanced Threat Protection) è già arrivato su Mac, e ora la corporation di Redmond ha annunciato l’ennesima espansione della piattaforma di sicurezza sul resto degli OS oggi in circolazione.

Dopo il flop epocale dell’avventura Windows Phone/Mobile, l’obiettivo principale di Microsoft è oggi quello di adattare le proprie soluzioni software (Office in primis) ai sistemi operativi della concorrenza: Defender ATP può contare sull’intelligence dell’infrastruttura cloud Azure Sentinel, dice Microsoft, e su un sistema di IA che permette ai suoi algoritmi di rispondere velocemente alle nuove minacce del codice malevolo o del phishing.

Microsoft Defender ATP, Azure Sentinel

Microsoft Defender ATP offre una protezione “preventiva”, hanno spiegato da Redmond, con identificazione e scansione automatica dei rischi di sicurezza già pienamente operativa su Windows e macOS. La stessa protezione è ora disponibile per Linux (in modalità “preview”), e sono già in divenire i piani che porteranno l’antivirus un tempo esclusivo di Windows anche su smartphone e gadget mobile Apple (iOS) e Android.

In una recente intervista Microsoft concede che le piattaforme mobile (e soprattutto il “walled garden” di iOS) sono “piuttosto sicure”, ma non mettono gli utenti completamente al sicuro dalle minacce. Il malware arriva anche sui gadget mobile, con un focus particolare su Android ma senza trascurare iPhone e iPad. Defender ATP dovrebbe in tal senso garantire una marcia in più per la sicurezza dei dati e dell’esperienza utente.

PCProfessionale © riproduzione riservata.