Mondadori lancia Scrivo.me, piattaforma per la pubblicazione digitale

scrivo.meDiventa finalmente operativo il portale di pop-publishing Scrivo.me, uno spazio on line dedicato alla scrittura e alla pubblicazione digitale, progettato e diretto da Edoardo Brugnatelli. Da tempo la casa editrice aveva annunciato il progetto di una piattaforma per l’auto pubblicazione di libri, un filone che vanta già  numerosi esempi su scala internazionale, a partire da quello di Amazon, e che è in continua evoluzione. Proprio questo continuo moltiplicarsi di contenuti digitali spesso assemblati in qualche modo, rende necessario introdurre standard minimi di qualità  da rispettare sia per chi scrive sia per chi legge, spiega il direttore responsabile di Scrivo.me Edoardo Brugnatelli. Per questo la scelta di Mondadori è stata quella di non limitarsi solo a realizzare un’altra piattaforma di auto-pubblicazione in digitale, ma creare un luogo virtuale dove gli appassionati di scrittura possono trovare suggerimenti, stimoli e consigli dispensati da un parterre di primo livello, come quello rappresentato dagli autori e dalle persone che lavorano per le case editrici del gruppo Mondadori (Mondadori, Einaudi, Piemme, Spering& Kupfer, Electa).

Il portale è stato così suddiviso in tre macro aree: La Palestra dove allenare le proprie capacità  di scrittori, leggendo i consigli degli esperti; l’Officina che contiene gli strumenti utili all’autopubblicazione come l’ABC dell’editoria digitale: formati, stili, impaginazione, ma anche consigli di marketing su come promuovere il proprio libro; Il Salotto dove si può partecipare a discussioni letterarie e commentare con altre persone i libri che si sono letti, con una serie di consigli dispensati da scrittori professionisti su come affrontare il difficile mestiere del raccontare storie.

Tra i supporti più utili c’è lo Scaffale del Self-Publisher, un elenco di letture che non possono mancare nel cassetto di chi vuole diventare autore di se stesso, (come per esempio: i Consigli a un giovane scrittore di Vincenzo Cerami). Infine la Posta Del Direttore crea un filo diretto con gli aspiranti scrittori per essere aggiornati sulle novità  di Scrivo.me raccontate da Edoardo Brugnatelli. Un’ultima avvertenza: il portale Scrivo.me non ha ambizione di fungere da agenzia di servizi editoriali e non è alla ricerca di nuovi autori o nuove voci. È un modo nuovo per fare quello che da sempre è il compito dell’editore: assistere gli autori nella creazione di opere di qualità .

PCProfessionale © riproduzione riservata.