GeForce Now

GeForce NOW perde anche i giochi di 2K Games

Ancora problemi per il servizio videoludico GeForce NOW, che dopo Activision e Bethesda deve ora fare a meno anche dei titoli prodotti da 2K Games.

Lo streaming videoludico a mezzo cloud è in grande spolvero, anzi no, lo streaming dal cloud ha sempre più problemi. La situazione si fa ad esempio complicata per GeForce NOW, il recentemente lanciato servizio di NVIDIA che permette di accedere in streaming ai giochi già acquistati sulle piattaforme digitali come Steam.

Con il solito post minimalista pubblicato sui forum ufficiali del servizio, NVIDIA ha in questi giorni annunciato che, “come richiesto dal publisher”, i giochi prodotti da 2K Games sono stati rimossi dall’elenco dei titoli disponibili per lo streaming di GeForce NOW.

Bioshock, 2K Games

Il publisher californiano può contare su brand videoludici di sicuro richiamo come Bioshock, Borderlands, Civilization, NBA 2K e X-COM, e almeno per tredici giochi appartenenti alle suddette serie lo streaming di GeForce NOW sarà ora off-limits in attesa che NVIDIA “riabiliti” di nuovo la loro disponibilità sul servizio.

2K Games va dunque ad aggiungersi alla sempre più nutrita lista di publisher che hanno abbandonato GeForce NOW dopo gli annunci di Activision Blizzard e Bethesda, e al momento non è chiaro se l’origine del problema di 2K Games sia la stessa già resa nota per Activision Blizzard (un contratto che non prevedeva la disponibilità dei giochi anche fuori dal periodo di beta) o se si tratti di un impedimento del tutto diverso.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.