Flight Simulator, Uragano Laura

Microsoft Flight Simulator, voli virtuali nell’uragano Laura

I giocatori di Flight Simulator sono attualmente impegnati a volare nella rappresentazione virtuale dell’uragano Laura. Il simulatore Microsoft può replicare le condizioni meteo in tempo reale via cloud.

Una delle caratteristiche più interessanti di Microsoft Flight Simulator (2020) e la capacità di replicare le condizioni e gli eventi meteorologici del mondo reale nell’universo 3D del gioco. Una caratteristica che richiede ovviamente una connessione a Internet always-on, e che gli appassionati stanno al momento sfruttando per un tour virtuale all’interno dell’uragano Laura.

La tempesta tropicale si è abbattuta in questi giorni sulla costa orientale degli Stati Uniti e ora procede nell’entroterra, con venti massimi di 240 km/h e i prevedibili effetti distruttivi già sperimentati da diversi stati USA. Grazie a una partnership con Meteoblue, l’uragano Laura è ora replicato in dettaglio nei cieli di Flight Simulator 2020.

Gli appassionati di simulatori di volo stanno sfruttando l’opportunità per sperimentare il volo virtuale nella terribile depressione atlantica, e a testimonianza dell’impresa ci sono diversi post sui social, video su YouTube, articoli e altri contenuti UGC sparsi in giro per la Rete.

La possibilità di volare con le condizioni meteo in tempo reale offre un nuovo livello di immersione ai giocatori più sfegatati, e rappresenta una ulteriore testimonianza del progresso tecnologico sperimentato dai simulatori di volo in questi anni. Secondo Mathias Müller, co-fondatore di Meteoblue, il percorso dell’uragano Laura era stato accuratamente predetto dai modelli della piattaforma meteorologica già nei giorni scorsi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.