Windows 10 Mobile

Windows 10 Mobile, la fine del supporto gratuito si avvicina

Microsoft ha aggiornato i piani per il supporto esteso (anzi “estremo”) al suo OS mobile, una piattaforma che nel giro di un anno si trasformerà in una semplice voce nel lungo elenco dei progetti fallimentari di Redmond.

Microsoft dice addio a Windows Mobile, e questa volta indica la data esatta in cui l’OS mobile cesserà di essere supportato dalla corporation: il 10 dicembre 2019, il giorno del Patch Tuesday di fine anno, rappresenterà l’ultima occasione in cui Redmond distribuirà patch per il suo sistema mobile, e da quel momento in poi gli utenti che ancora lo utilizzano non dovranno più aspettarsi nuovo codice ufficiale per risolvere eventuali bug o chiudere falle di sicurezza.

Windows 10 Mobile non è più una priorità da anni, in quel di Redmond, ma la data del 10 dicembre – contenuta nelle nuove FAQ aggiornatesancisce il momento in cui l’OS potrà essere considerato ufficialmente defunto. L’unica alternativa dopo il Patch Tuesday di fine anno, dice Microsoft, consiste nel “passare a un dispositivo Android o iOS” per cui il produttore ancora garantisce il supporto.

Windows 10 Mobile, fine supporto esteso

La nuova strategia Microsoft, imposta in questi anni dal CEO e santone del “cloud+mobile” Satya Nadella, è che tutto diventi un “servizio”: l’importante, per la corporation che vuole trasformare tutto il software in un abbonamento a scadenza, è che gli utenti continuino a utilizzare le “sue” app anche se posseggono un dispositivo iOS o Android.

La fine di Windows 10 Mobile rappresenta l’ennesimo schiaffo ai consumatori che avevano creduto alla promessa del “terzo incomodo” nel mercato mobile, una capitolazione definitiva e senza appello sul fronte consumer; per gli utenti enterprise, com’è consuetudine, ci sarà invece la possibilità di estendere il supporto ancora per qualche tempo con la distribuzione di patch e aggiornamenti a pagamento.

L’ultimo aggiornamento consistente a Windows 10 Mobile è stato distribuito a ottobre 2017, con l’update del numero di versione a 1709, mentre la vecchia versione del sistema operativo mobile (Windows Phone 8.1) non ha più alcun supporto dall’11 luglio 2017. Gli utenti ancora in possesso di un gadget Windows Phone/Mobile funzionante possono ovviamente continuare a utilizzare il dispositivo anche dopo la fine del 2019, sebbene Microsoft sconsigli di procedere su questa strada.

PCProfessionale © riproduzione riservata.