Asus ROG Rampage VI Apex

0
4430

Per utilizzare un processore della linea Intel Core X con architettura Skylake-X è necessario possedere una scheda madre basata sul chipset Intel X299. L’offerta è ampia, ma se avete intenzione di realizzare una configurazione di fascia alta è meglio indirizzarsi su una piattaforma evoluta come la ROG Rampage VI Apex, il top di gamma offerto da Asus in questo segmento di mercato.

La Asus ROG Rampage VI Apex sfrutta il formato in standard E-Atx e offre un ampio spazio per integrare funzionalità e per assicurare espadibilità.

La ROG Rampage VI Apex è una scheda madre in formato ATX esteso (E-ATX da 305 x 272 mm) con un disegno particolare; i bordi del pcb sono sagomati per realizzare un disegno a X che ha solo uno scopo estetico. La grande superficie offerta da questo formato permette di integrare e offrire tutto quello di cui potreste aver bisogno per sfruttare appieno le potenzialità dei processori Intel Core X con alto numero di unità di calcolo e per realizzare una configurazione adatta a elaborazioni complesse.

Il grande socket LGA a 2066 contatti è il primo elemento che balza all’occhio, ma i più attenti noteranno subito qualcosa di diverso attorno ad esso. Gli zoccoli per installare i moduli di memoria DDR4 sono solo quattro; tenendo conto che i processori Skylake-X dispongono di un controller di memoria a quattro canali questo significa che è possibile installare un solo modulo per canale a differenza di altre schede dove gli zoccoli per la memoria sono otto. Questa caratteristica impone una scelta oculata del quantitativo di memoria da acquistare in fase di assemblaggio perché un aggiornamento futuro comporta la sostituzione di tutti i moduli per mantenere una distribuzione omogenea della quantità di memoria su ogni canale. Nel complesso la ROG Rampage VI Apex permette di installare fino a 64 Gbyte di memoria DDR4 con frequenza massima di 4.133 MHz (sfruttando le opzioni di overclock).
La scelta di optare per solo quattro zoccoli di memoria totali deriva dalla necessità di posizionare due slot DIMM.2, connessi con le linee Pci Express 3.0 del processore, che servono per l’installazione dei moduli destinati a ospitare i dischi Ssd in formato M.2 (2230/2242/2260/2280/22110). Ciascuno di questi moduli permette di installare due dischi in formato M.2 per un totale di quattro. I dischi possono essere utilizzati in modo indipendente oppure configurati in modalità Raid.

Il disco Ssd Intel 600p installato sul modulo DIMM.2.

Intorno al socket è presente anche lo speciale circuito VRM Extreme Digi+ IV a 8+2+2 fasi digitali (8 per la il processore e 4 per i moduli di memorie) e due connettori EPS a 8 pin per l’alimentazione ausiliaria.

Per quanto riguarda l’espandibilità del sistema la Asus Rampage VI Apex ha pochi limiti: sul pub sono presenti quattro slot Pci Express 3.0 in formato x16 e uno in formato x4. Il sottosistema di gestione dei dischi offre sei porte Sata III che supportano la configurazione di volumi Raid di livello 0, 1, 5 e 10.

Il pannello posteriore offre all’utente un ampia gamma di connessioni: sono presenti i tasti di accesso rapido per il reset del Bios, le porte PS/s per mouse e tastiera qualora fosse necessario bypassare quelle Usb, le connessioni per le antenne connesse al modulo wireless, due porte Usb 2.0 e sei porte Usb 3.1 gestite da due controller aggiuntivi ASMedia (una di queste con connettore Type-C); a queste si aggiungono la porta Ethernet di classe Gigabit gestita dal controller Intel I219-V e le connessione audio in formato analogico e ottico con connettore Toslink. Il sottosistema audio è gestito dal controller ROG SupremeFX S1220A caratterizzato da un Dac in grado di operare a 32 bit e 192 kHz.
Grazie ai connettori interni questa schede offre un totale di dieci porte Usb 3.1 di prima generazione (Gen 1) e tre porte Usb 3.1 di seconda generazione (Gen 2). Tra le funzioni integrate su questa scheda è presente anche quella wireless grazie a un modulo che offre connettività Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac in modalità dual band con frequenza di 2,4 Ghz e 5 GHz e connettività Bluetooth 4.2.

La prova

Abbiamo utilizzato la ROG Rampage VI Apex per provare il processore Intel Core i9 7980XE, ovvero il top di gamma Intel per il segmento dei processori HCC (High Core Count). Questo processore dispone di 18 core fisici ed è capace di eseguire fino a 36 thread in simultanea. Le possibilità di overclock offerte da questa piattaforma sono ottime, così come ci si aspetterebbe da un prodotto sviluppato appositamente per gli utenti più estremi e appassionati di overclock. Il Bios offre opzioni di configurazione su ogni aspetto della scheda e se non siete pratici vi servirà del tempo per riuscire a districarvi tra tutti i parametri modificabili. Di contro se siete degli overclocker esperti, troverete in questa piattaforma un campo di gioco in cui potrete divertirvi a spingere al limite ogni componente. Sul fronte delle prestazioni questa piattaforma permette di spremere al massimo il processore Intel Core X che avete scelto. Insomma, se no vi spaventa il prezzo di acquisto che sfiora i 500 euro, allora la Rampage VI Apex è un prodotto che non vi deluderà.

RISULTATI
ProcessoreCore i9 7980XE
BAPco SYSmark 2014 SE (2.0.1.78)
SM 2014 SE Overall Rating1833
Office Productivity1220
Media Creation2224
Data/Financial Analysis3056
Responsiveness1360
BAPco SYSmark 2014 SE (2.0.1.78) - Energy Consumption
Overall Energy Consumption (Wh)132.15
Office Productivity (Wh)42.68
Media Creation (Wh)19.6
Data/Financial Analysis (Wh)24.93
Responsiveness (Wh)44.94
Futuremark PCMark 10 (1.0.1275)
Standard6526
Express5578
Extended7349
Geekbench 4.1.0 Pro
Singolo core5540
Multi core33579
Maxon Cinebench R15
Singolo core191
Multi core3329
Corona 1.3 Benchmark
Rendering Ray/s8745520
Rendering time (h:m:s)00:00:55
Luxmark 3.1 - Cpu
Neumann TLM-102 SE - OpenCL5021
Neumann TLM-102 SE - C++8120
Hotel Lobby - OpenCL1325
Hotel Lobby - C++2801
Agisoft PhotoScan Professional (1.2.5.2594)
Align Photos (h:m:s)74.66
Build Dense Cloud (h:m:s)595.92
Build Mesh (h:m:s)81.85
Build Texture (h:m:s)44.67
Handbrake 1.0.7
Transcodifica SHQ [email protected] da H264 a H265 (h:m:s)1 January 1970
Transcodifica Legacy High Profile da H264 a H265 (h:m:s)1 January 1970
Transcodifica SHQ [email protected] da H265 a H264 (h:m:s)1 January 1970
Transcodifica Legacy High Profile da H265 a H264 (h:m:s)1 January 1970
Futuremark 3DMark (2.3.3732)
Time Spy4889
Fire Strike Ultra3312
Fire Strike Extreme6264
Fire Strike12723
Unigine Superposition Benchmark (1.0)
1080P Exteme2558
1080P High6016
1080P Medium8550
Configurazione - Scheda madre: Asus Maximus X Hero / Intel X299; Scheda grafica: MSI Radeon RX 580; Memoria: 4 x 4 Gbyte Kingston HyperX DDR4-2666; Disco: Samsung 960 Pro; Sistema operativo: Microsoft Windows 10 @64bit

Sul prossimo numero di PC Professionale – il 321 – troverete i risultati del processore Intel Core i9 7980XE a confronto con le altre soluzioni Intel Core i9 e Core i7 e con i risultati fatti segnare dai processori AMD Ryzen Threadripper.

PRO Una delle migliori piattaforme da abbinare a un processore Intel Core i9 / Supporto a quattro dischi M.2 con possibilità di configurare volumi Raid / Ottime funzioni di overclock / Ottima espandibilità

CONTRO Prezzo elevato che fa il pari con quello dei processori Intel top di gamma / Solo quattro slot per l’installazione della memoria

PCProfessionale © riproduzione riservata.
RASSEGNA PANORAMICA
VOTO
Giornalista con background in Ingegneria Aerospaziale. Appassionato di tecnologia, fotografia e viaggi nelle terre fredde.