Cambridge Audio Melomania 1: British Sound in formato true wireless

Lo storico marchio britannico Cambridge Audio entra nel mercato degli auricolari true wireless rimanendo fedele al proprio DNA con i Melomania 1.

Fondata nel 1968 da quattro ingegneri laureatisi nella storica università di Cambridge, l’azienda britannica ha costruito il successo del proprio marchio legandosi al mondo dell’alta fedeltà e ha da poco festeggiato il suo cinquantesimo compleanno. Fino ad oggi, a parte un unico esperimento con un paio di cuffie a filo, Cambridge Audio non ha mai tentato l’ingresso nel mercato delle cuffie e degli auricolari. La crescente attenzione del pubblico verso i dispositivi true wireless rappresenta però un’opportunità per entrare in un territorio inesplorato e distinguersi con un prodotto in grado di offrire qualcosa in più della concorrenza sul fronte della qualità di ascolto. Da qui nasce il progetto dei Melomania 1: gli auricolari true wireless che mettono al primo posto l’esperienza di ascolto a soli 99,95 euro.

I Cambridge Audio Melomania 1 sono fornite con una custodia che permette di ricaricarli per quattro volte per un'autonomia complessiva di 45 ore di ascolto.
I Cambridge Audio Melomania 1 sono fornite con una custodia che permette di ricaricarli per quattro volte per un’autonomia complessiva di 45 ore di ascolto.

Primo contatto

I Melomania 1 sono il primo di una serie di prodotti true wireless che l’azienda intente portare sul mercato e che vedranno la luce nel corso di quest’anno. Con questo prodotto – il nome Melomania è dell’omonimo locale realizzato nel quartier generale londinese della società – Cambridge Audio punta sull’impronta audio del British Sound per accrescere la conoscenza del marchio al di fuori dei confini del settore Hi-Fi.

A prima vista i Melomania 1 si presentano con un design molto particolare: gli auricolari hanno infatti una forma che ricorda quella di un proiettile; il corpo cilindrico, compatto e leggero pesa 4,6 grammi, è resistente agli spruzzi d’acqua (IPX5) e vanta una lunga autonomia. Stando ai dati di targa è possibile raggiungere le 9 ore con una singola carica, alle quali vanno aggiunte altre 36 ore garantite dalle quattro ricariche che è possibile fare con la batteria integrata nella custodia.

I Cambridge Audio Melomania 1 sono disponibili in due colorazioni: nero e pietra. Sono forniti con tre capsule in silicone e una in schiuma (in foto).
I Cambridge Audio Melomania 1 sono disponibili in due colorazioni: nero e pietra. Sono forniti con tre capsule in silicone e una in schiuma (in foto).

Nella confezione, oltre alla custodia e al cavetto Usb di ricarica è presente un set di capsule – tre in silicone e una in schiuma – per adeguare gli auricolari alla dimensione e alla forma del canale uditivo. La custodia è in materiale plastico con apertura magnetica e presenta cinque led che permettono di sapere il livello di carica residuo della batteria interna.

Caratteristiche tecniche

Passiamo dal design alla tecnologia. All’interno dei Melomania 1 troviamo l’architettura Qualcomm QCC3026 dotata di un processore dual core a 32 bit per il sottosistema applicativo e di un processore DSP Kalimba a singolo core che opera a 120 Mhz.

Lo schema del SoC Qualcomm QCC3026 integrato all'interno dei Cambridge Audio Melomania 1.

Questo SoC gestisce la connettività Bluetooth 5.0 e supporta diverse modalità standard: HSP (Handset Profile) e HFP (Handsfree Profile) offrono le funzionalità base per la comunicazione tra telefono e auricolari; A2DP (Advanced Audio Distribution Profile) consente una trasmissione di segnali audio stereo con qualità superiore rispetto alla codifica mono utilizzata per i profili HSP e HFP; AVRCP (Audio/Video Remote Control Profile) è utilizzato per inviare comandi – come avanzamento veloce, pausa, riproduzione – da un dispositivo di controllo a uno di destinazione. Per quanto riguarda i profili audio sono supportati quelli aptX, AAC (Advanced Audio Coding) e SBC (low-complexity subband codec).

Codec audio

Il codec aptX permette di ottenere una qualità audio superiore rispetto a quello standard SBC su smartphone Android grazie alla maggiore banda di trasmissione dati. Questo codec sviluppato da Qualcomm è ampiamente utilizzato da Cambridge Audio su tutti i dispositivi con supporto ai collegamenti wireless, anche su quelli ad alta fedeltà dove viene impiega la versione aptX HD. Per i possessori di dispositivi Apple il codec impiegato è quello ACC in quanto l’aptX non è supportato. Ricordiamo, infatti, che il codec in uso deve essere supportato tanto dall’apparato di trasmissione che da quello di ricezione.

Se volete sapere con precisione quale codec audio è in uso sul vostro smartphone Android mentre utilizzate delle cuffie o degli auricolari Bluetooth potete consultare la nostra guida.

I Cambridge Audio Melomania 1 supportano i codec audio aptX e AAC per una qualità di ascolto di classe superiore allo standard di mercato.
I Cambridge Audio Melomania 1 supportano i codec audio aptX e AAC per una qualità di ascolto di classe superiore allo standard di mercato.

All’interno dei minuscoli auricolari sono presenti driver da 5,8 mm con diaframmi in grafene; gli ingegneri di Cambridge Audio hanno scelto questo materiale per la sua combinazione di resistenza e flessibilità. Sul corpo degli auricolari sono ricavati anche i fori per i microfoni – con tecnologia Clear Voice Capture (cVc) che sopprime il rumore e migliora l’audio – per le chiamate telefoniche e per interagire con l’assistente vocale dello smartphone sia esso Siri su iOS o l’Assistente Google su Android.

Per ottenere una buona esperienza di utilizzo durante l’utilizzo con le chiamate vocale dovete fare particolare attenzione a come indossate gli auricolari. Non avendo una posizione preferenziale è infatti necessario assicurarsi che il foro del microfono sia orientato verso la parte frontale del volto; in caso contrario chi è dall’altra parte del telefono potrebbe avere qualche problema a sentire la vostra voce.

Alla prova dei fatti

A prima vista i Melomania 1 sembrano molto compatti e poco intrusivi. Tuttavia questi auricolari sporgono parecchio rispetto a modelli più ergonomici; può quindi essere difficoltoso trovare la posizione giusta per ottenere il corretto grado di isolamento in grado di esaltare al qualità audio che possono offrire. Le capsule in silicone fornite a corredo possono essere d’aiuto, ma non risolvono del tutto il problema; Cambridge Audio prevede di concentrarsi maggiormente sul design con le prossime versioni di auricolari anche per facilitarne l’utilizzo durante lo svolgimento di attività fitness. Un altro aspetto problematico legato al design dei Melomania 1 riguarda il singolo tasto fisico. Questo occupa tutta la superficie circolare esposta all’esterno dell’orecchio; quando si cerca di aggiustare la posizione dell’auricolare è quasi impossibile non premere il tasto e attivare di conseguenza una delle funzioni codificate.

I Cambridge Audio Melomania 1 dispongono di un tasto fisico per ogni auricolare. Con una combinazione di clic è possibile gestire la riproduzione e l'assistente vocale dello smartphone.
I Cambridge Audio Melomania 1 dispongono di un tasto fisico per ogni auricolare. Con una combinazione di clic è possibile gestire la riproduzione e l’assistente vocale dello smartphone.

Per controllare il volume è necessario tenere premuto uno dei due tasti per due secondi mentre è in corso la riproduzione audio. Se volete invocare l’assistente virtuale dello smartphone dovete prima sospendere la riproduzione con singolo clic; quindi eseguire un doppio clic per attivare l’invio di una richiesta vocale. Per avanzare di una traccia dovete fare un doppio clic sull’auricolare di destra durante la riproduzione audio; per riprodurre la traccia precedente dovete eseguire la stessa azione sull’auricolare di sinistra.

Qualità audio superiore

La qualità audio ci ha piacevolmente sorpresi: con sorgenti di buona qualità i suoni risultano nitidi e ben separati, con una particolare enfasi sui medi. La spazialità del palcoscenico sonoro è nella maggior parte dei casi molto buona. I bassi non mancano, ma non sono così pieni ed avvolgenti come sui dispositivi dal sound più americano. L’esordio di Cambridge Audio nel settore degli auricolari true wireless può essere considerato quindi un successo dal punto di vista dell’ascolto. C’è ancora molto margine di miglioramento sul fronte dell’ergonomia e del design. Non esiste un’app dedicata da installare sullo smartphone per utilizzare i Melomania 1 e se questo li rende estremamente semplici da utilizzare, gli utenti più pignoli potrebbero restare delusi dall’impossibilità di alterare il profilo di equalizzazione dell’audio.

Nel complesso i Melomania 1 centrano l’obbiettivo di offrire una qualità audio che è difficile se non impossibile trovare in altri prodotti dal costo simile. Con questi auricolari sarete quindi al riparo da una cattiva esperienza di ascolto.

I Cambridge Audio Melomania 1 possono essere acquistati nel webshop Amazon di Cambridge Audio (Link) nei colori nero e pietra, al prezzo consigliato di € 99,95. La custodia in silicone per Melomania 1 può essere acquistata separatamente allo stesso indirizzo nei colori arancione, rosa, blu, verde chiaro, grigio chiaro e rosso a € 10,00 (tutti i prezzi sono comprensivi di IVA)

PCProfessionale © riproduzione riservata.
RASSEGNA PANORAMICA
Stelle
Giornalista con background in Ingegneria Aerospaziale. Appassionato di tecnologia, fotografia e viaggi nelle terre fredde.