Coolermaster Masterkeys Pro L RGB

La Masterkeys Pro L è una delle tastiere più recenti e popolari all’interno dell’ampio portafoglio di periferiche commercializzate da Coolermaster. Questo modello, come tutti quelli identificati dal suffisso L, è del tipo a pieno formato e quindi dotato di tastierino numerico completo a differenza di quelli in formato ridotto che sono identificati dal suffisso S.

I led RGB permettono di selezionare il colore di sfondo della tastiera o dei singoli tasti. Inoltre, quattro tasti consentono di modificare al volo il profilo di utilizzo della tastiera.

Il layout è in standard ISO con un totale di 109 tasti: 105 previsti dallo standard esteso e 4 dedicati alla selezione dei profili utente configurati via software. Fatta eccezione per questi quattro tasti aggiuntivi posti sopra il tastierino numerico, il design della Masterkeys Pro L è decisamente sobrio e compatto; la scocca in materiale plastico è abbastanza solida, mentre la finitura opaca richiede particolare attenzione durante la pulizia perché l’utilizzo di detergenti aggressivi può rovinarla rapidamente. La Coolermaster Masterkyes Pro L RGB che abbiamo provato è equipaggiata con tasti Cherry MX Brown – è disponibile anche una versione con tasti Cherry MX Red – che sono caratterizzati da una forza di innesco di circa 45 grammi e da un riscontro tattile alla pressione. La forza da applicare è quindi molto simile a quella che caratterizza gli attuatori Cherry MX Red, ma in questo caso la corsa del tasto non è lineare e presenta uno scalino che permette di percepire l’attivazione del tasto sotto la pressione delle dita. Questa tipologia di tasti si adatta bene non solo ai giocatori ma anche a chi scrive molto proprio per la presenza del feedback tattile. L’assenza del clic permette di mantenere una battitura nel complesso silenziosa.

Nella modalità standard potete assegnare il colore che preferite all’intera tastiera. Se preferite assegnare un colore specifico ai tasti, la Masterkeys Pro L RGB vi permette di scegliere tra 16,7 milioni di colori. In questo modo potete creare un layout in cui ogni tasto è ben riconoscibile e visibile.

Ogni attuatore è dotato di un led RGB indipendente in grado di riprodurre 16,7 milioni di colori. Il colore della tastiera o di ogni singolo tasto può essere impostato attraverso il software Coolermaster. Attraverso le opzioni secondarie dei tasti funzione è possibile attivare il blocco del tasto Windows, ciclare tra le impostazioni cromatiche della tastiera e registrare macro.
La gestione dei segnali dei tasti è affidata a un processore Arm Cortex M3 e nel complesso la Masterkeys Pro L fornisce una funzione antighosting in grado di supportare combinazioni che prevedono fino a un massimo di sei tasti premuti in simultanea. Non siamo in presenza, quindi, di un antighosting totale come quello offerto dalle tastiere Cherry Board MX 6.0 e SteelSeries Apex M500, ma nel complesso il supporto a sei tasti risulta più che sufficiente.

L’assenza di un poggiapolsi a corredo potrebbe creare qualche problema a chi utilizza la tastiera per molte ore senza interruzione e se scegliete questo prodotto vi consigliamo di acquistare uno a parte.

PRO Possibilità di impostare un colore indipendente per ogni tasto / Supporto macro da software

CONTRO Mancanza di un poggiapolsi

Torna alla comparativa

PCProfessionale © riproduzione riservata.