Hostelworld

Le piattaforme di prenotazione dei pernottamenti hanno avuto un grande sviluppo negli ultimi anni, fino a sostituire quasi del tutto le tradizionali agenzie di viaggi; ma la maggior parte di questi servizi propone principalmente strutture di tipo alberghiero, con prezzi a volte convenienti, ma quasi mai stracciati. Chi invece vuole viaggiare spendendo il minimo indispensabile, specialmente se accetta qualche compromesso sul fronte del comfort e della privacy, può invece rivolgersi agli ostelli, soluzioni a bassissimo costo pensate in particolare per i viaggiatori più giovani.

Quando Internet non era ancora diffusa quanto oggi, prenotare un ostello poteva essere un vero grattacapo, e costringeva i viaggiatori a girare senza meta tra le strutture di una città alla ricerca di un letto libero, perdendo tempo e accumulando frustrazione. Questo era vero in particolare per chi aveva programmato un viaggio con molte tappe, e si spostava da un luogo all’altro dopo pochi giorni. Oggi, invece, basta uno smartphone (e l’accesso a una rete Wi-Fi) per prenotare rapidamente un letto o una camera ovunque ci si trovi, grazie alle App legate al servizio HostelWorld, un portale accessibile anche via Web che permette di trovare la sistemazione più adatta alle esigenze di ogni viaggiatore, scegliendo tra migliaia di ostelli e alberghi a basso costo in tutto il mondo.

L’interfaccia per i dispositivi mobile è intuitiva eppure ricca di funzioni: basta indicare la destinazione e il periodo di permanenza per visualizzare un elenco di strutture completo di informazioni logistiche (servizi disponibili, posizione geografica), recensioni dei viaggiatori e naturalmente prezzo minimo del pernottamento. Si possono filtrare le offerte in base alla tipologia di accomodamento (letto in camerata, camera singola o doppia, e così via) e confermare la prenotazione in pochi istanti, pronti per aggiungere una nuova tappa al proprio viaggio.

PCProfessionale © riproduzione riservata.