Licensing più flessibile per Windows Server 2008

Windows Server 2008Mentre Microsoft si prepara al rilascio di Windows Server 2008 (previsto per la fine di febbraio), sono state svelate alcune interessanti modifiche nella gestione delle licenze rispetto alla versione 2003.

La versione Standard includerà  una licenza aggiuntiva per l’installazione di Windows Server 2008 anche all’interno di una macchina virtuale, mentre – come nella precedente release 2003 R2 – la versione Enterprise continuerà  a includere quattro licenze aggiuntive per le macchine virtuali.

Secondo alcune indiscrezioni Microsoft vuole modificare anche le restrizioni inerenti il numero di utenti di un database nella versione Web Server del suo sistema operativo. L’attuale versione Web Edition di Windows Server 2003 non richiede una licenza (Cal) per ogni utente che si collega a un database, ma ha un limite di 50 utenti e alcune restrizioni rispetto al tipo di database in uso, legate agli accordi di Microsoft con i suoi partner. Windows Web Server 2008 invece non porrebbe limiti al numero di utenti ed estenderebbe questa possibilità  all’uso di qualsiasi database software, a condizione che il server venga utilizzato per la gestione di un sito Web su Internet. Questa modifica potrebbe rendere il prodotto Microsoft molto più competitivo rispetto a quello che è il suo principale concorrente in questo campo: la piattaforma Lamp (Linux, Apache, MySQL, Php), soluzione completamente open source (e dunque priva di restrizioni per quel che riguarda il numero di licenze).

PCProfessionale © riproduzione riservata.