Nvidia GeForce GTX 760

Da oggi è disponibile la GeForce GTX 760, ultima in ordine di lancio e con prezzo su strada di 240 euro circa, della serie 700 e modello che completa l’aggiornamento pianificato da Nvidia per le schede di fascia medio-alta e alta.

GTX760_01.jpg

L’aspetto non deve ingannare perché, sebbene non sia realizzata con telaio in lega di alluminio e magnesio come i modelli di fascia più alta, la GeForce GTX 760 utilizza il processore grafico GK104. In questo particolare allestimento la Gpu dispone di 6 moduli Smx attivi contro gli 8 attivi sulla Gpu impiegate per produrre le GeForce GTX 770. Le specifiche tecniche – le trovate nella tabella – evidenziano anche una frequenza operativa inferiore rispetto al modello GTX 770, ma in pratica le differenze a livello funzionale sono solo queste.

Tab_GTX760.png

A livello costruttivo la GeForce GTX 760 impiega un pcb di lunghezza ridotta e ciò permetterà  ai partner dell’azienda californiana di realizzare modelli con sistemi di raffreddamento compatti e quindi adatti a entrare anche telai dei desktop più piccoli. La scheda potrà  inoltre essere equipaggiata con 2 o 4 Gbyte di memoria Gddr5 così da soddisfare anche gli utenti che necessitano di molta memoria video.

GTX760_02.jpg

Per quanto riguarda le uscite video sono presenti due Dvi (una Dvi-D dual-link e una di tipo Dvi-I), una Hdmi e una in standard Displayport 1.2.

GTX760_03.jpg

Insieme ai nuovi driver che introducono il supporto ufficiale a questo modello, Nvidia fornisce il software GeForce Experience che aiuta l’utente a ottimizzare le prestazioni della propria configurazione hardware in funzione dei giochi installati. A breve sarà  disponibile anche l’applicazione Shadowplay per permette di registrare background le proprie sessioni di gioco.

GFExtreme

La prova sul campo ha mostrato prestazioni molto buone fino alla risoluzione di 1.920 x 1.080 pixel; oltre questa risoluzione la scheda mostra rallentamenti con i giochi di ultima generazione. Nvidia stessa indica la risoluzione di 1.920 x 1.080 come ideale e limite massimo. Di seguito trovate unanteprima dei risultati, mentre per tutti i dettagli e la prova completa vi rimandiamo al numero 269 di agosto di PC Professionale.

3Dmark.jpg

Crysis3_noAA.jpg

Crysis3_AA.jpg

PCProfessionale © riproduzione riservata.