Void Golf

Gioco della settimana: Void Golf

Void Golf offre un’esperienza golfistica decisamente insolita, un gioco dove occorre “andare in buca” in un… buco nero superando ostacoli a tema astronomico. Con una difficoltà che si fa subito… interessante.

Di riproduzioni digitali del golf ne esistono in quantità industriali, per ogni piattaforma e generazione di macchina videoludica o informatica. Di golf giocati nello spazio come Void Golf, invece, ve n’è una certa penuria. E la cosa non stupisce molto se si considera il livello di difficoltà dell’esperienza in oggetto.

Void Golf è infatti una versione del golf piuttosto insolita, un gioco programmato in Unity disponibile sia come applet Web che come download locale per Windows, Linux e macOS. La descrizione ufficiale del gioco parla di “sparare pezzi di roccia giganti nei buchi neri”, usando i campi gravitazionali, gli ostacoli dalla fisica “impossibile” e i tunnel spazio-temporali disseminati sui “campi” da gioco per dirigere o deviare la pallina spaziale verso la sua destinazione naturale.

Void Golf - 1

I tiri della pallina-roccia spaziale si effettuano con il mouse: una volta scelto il punto in cui lanciare, basta tenere premuto il tasto sinistro per il tempo desiderato e infine lasciare. Maggiore è il tempo di pressione maggiore sarà la forza del lancio, mentre i vari ostacoli (gravitazionali o meno) serviranno a modificare l’orbita del tiro, la direzione e la forza del lancio.

Void Golf è un titolo gratuito – o anche donationware, con la scelta del prezzo per il download a totale discrezione dell’utente – in cui l’obiettivo è andare in buca (nel buco nero) con il minor numero di tiri possibili. Obiettivo non facilissimo da raggiungere già dai primi livelli del gioco. Solo per appassionati o per giocatori con notevoli riserve di pazienza a disposizione.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Ha avuto il suo incontro fatale con la tecnologia negli anni '80, prima con i giochi arcade e poi con l'Intellivision di Mattel, e da allora la passione è andata solo aumentando. Quando non passa il proprio tempo a consumare notizie sull'attualità informatica ama leggere (su carta), scrivere, fotografare e collezionare vecchi libri sui sistemi operativi obsoleti.