Asus Strix 7.1, la cuffia dai cinque altoparlanti

Destinata a un pubblico di giocatori la Strix 7.1 offre numerose regolazioni e il coinvolgimento dell'effetto surround.
Asus Strix 7.1, la cuffia dai cinque altoparlanti

Il settore gaming riveste un ruolo importante nella strategia commerciale di Asus, che propone una gamma articolata di prodotti dedicati ai giocatori raggruppati nel brand Rog, acronimo di Republic of Gamers: il segmento cuffie è particolarmente ricco di proposte, con ben 12 cuffie e un headset.

La Strix 7.1 in prova riprende i canoni estetici comuni alla linea, con un look dall’aspetto molto aggressivo e dimensioni piuttosto imponenti, caratteristiche queste ultime che, sommate al peso, penalizzeranno un poco la comodità nell’uso prolungato come appureremo nel corso dei test. Il set si compone della cuffia con relativo microfono (rimovibile), di una base di amplificazione/controllo e da cavi e connettori di ottima qualità e adeguata lunghezza.

asus strix

Asus Strix 7.1

La periferica non richiede driver, ma la documentazione è scarna e si riduce a una sommaria descrizione delle componenti senza approfondire l’utilizzo delle molte funzioni a disposizione. Data l’assenza di un pannello di controllo software, il setup si effettua dalla base Usb, che regola il bilanciamento dei canali nelle due configurazione supportate, stereo e surround 7.1, l’attivazione del microfono, la scelta dei preset (Fps Immersion, Fps Footstep, Action/Rpg e Racing), l’amplificazione e l’output verso un sistema di altoparlanti esterno. La Strix 7.1 è una cuffia surround vera a tutti gli effetti, che impiega driver multipli invece di affidarsi alla simulazione software attraverso i due altoparlanti standard: in questo caso troviamo infatti ben 5 diffusori per ciascun pad, di differenti dimensioni (due da 40 mm, uno da 30 mm e due da 20 mm) che riproducono i canali anteriori, posteriori e laterali, più il sub per i bassi profondi.

asus strix

La base Usb con i controlli e il microfono per la sopressione del rumore ambientale.

La cuffia si adatta alla testa grazie alla banda elastica autoregolante, ma stringe un poco e il peso di ben 450g complessivi si fa sentire: gli ampi pad da 130 mm, rivestiti di materiale morbido, circondano le orecchie senza far sudare e assicurano un buon isolamento dall’esterno, tuttavia la massa totale che grava sul collo genera un certo grado di affaticamento dopo lunghe sessioni di utilizzo.

Questo articolo potrebbe piacerti:
Evernote e OneNote: due strade per annotazioni sempre aggiornate online

La resa con i giochi si è rivelata eccellente, anche senza ricorrere ai preset che, in verità, non ci hanno particolarmente impressionato. Con i giochi la ricostruzione spaziale è risultata veramente efficace, con un grado di immersione decisamente realistico; in campo audio (con segnale solo stereo vengono disattivati i canali laterali e posteriori) il suono è apparso gradevole ma un poco limitato in gamma alta e non particolarmente preciso sui medi, soprattutto in modalità passiva. L’attivazione dell’amplificazione comporta evidenti benefici in tutte le modalità, riscontrabili in un maggior impatto dinamico e volume con il surround dei giochi e una migliore definizione e controllo della gamma bassa e media con la musica stereo.

Comodo da regolare ed efficiente il microfono, che si avvantaggia della tecnologia Enc di cancellazione del rumore ambientale (analizzato da un secondo microfono posto sulla base di controllo) per assicurare dialoghi chiari e privi di disturbo.
Marco Martinelli

Asus Strix 7.1

Euro 229 Iva inclusa

PRO
Surround 7.1 reale con driver multipli
Resa realistica con giochi
Sistema di controllo versatile e accurato

Questo articolo potrebbe piacerti:
Evernote e OneNote: due strade per annotazioni sempre aggiornate online

CONTRO
Dimensioni e peso rilevanti
Cuscinetti padiglioni non sostituibili

Produttore: Asus, www.asus.it

Categorie
LaboratorioPeriferiche
Nessun commento

Rispondi

*

*