Cyberpunk 2077

Video della settimana: Cyberpunk 2077 e il telegiornale sulla Padania

Le clip video trasmesse nel mondo virtuale di Cyberpunk 2077 includono anche un telegiornale a tema italiano. Anzi padano, e gli sforzi delle “autorità” di contrastare il contrabbando di opere carpite da una Venezia sprofondata in mare.

Cyberpunk 2077 è un gioco di ruolo fantascientifico strapieno di bug, problemi e codice rabberciato che richiederà un bel po’ di lavoro aggiuntivo per raggiungere il suo stadio finale. Ma in 8 anni gli sviluppatori di CD Projekt RED hanno riempito di contenuti interessanti il mondo di gioco, e tra questi contenuti c’è anche qualche sorpresa che non è sfuggita agli utenti italiani.

Uno dei telegiornali trasmessi in Cyberpunk 2077, infatti, riguarda un ipotetico stato futuro della Padania e il suo impegno nel contrastare il traffico di reperti artistici di Venezia. Cinquant’anni nel futuro, la città lagunare si trova sul fondo del Mare Adriatico, ed è costantemente preda di razzie da parte dei trafficanti senza scrupoli alla ricerca di oggetti preziosi.

Come informa il “cyber-giornale”, i tentativi di contrasto al traffico illegale fanno morti da entrambe le parti (carabinieri e trafficanti), mentre gli oggetti raccolti dal fondo veneziano finiscono spesso a bordo delle stazioni orbitanti intorno alla Terra rendendo più difficile il recupero.

La clip video informa altresì che il “valore delle sculture e dei gioielli veneziani venduti sul mercato nero sarebbe equiparabile a circa un terzo del prodotto interno lordo della Padania”, fatto che rende l’azione di contrasto alle razzie sottomarine ancora più importante.

Lo stato fantastico della Padania in salsa cyber non è in ogni caso un’esclusiva di Cyberpunk 2077, né costituisce un costrutto del tutto originale. Già nel 1993, il padre del cyberpunk William Gibson ipotizzava fantasie padane nel romanzo Luce virtuale.

PCProfessionale © riproduzione riservata.