Disney abbandona Netflix e si mette in proprio

Entro il 2019 la società ritirerà i suoi contenuti dalla piattaforma rivale e lancerà il suo servizio di streaming.
Disney abbandona Netflix e si mette in proprio

Disney si appresta a conquistare il pubblico della rete, lanciando un servizio per lo streaming tutto suo. Il servizio, come annunciato dalla società, sarà disponibile entro il 2019. Il nuovo servizio di visione online si appoggerà a BAMTech, azienda su cui Disney ha recentemente investito 1,58 miliardi dollari per trasmettere in streaming i maggiori eventi sportivi di ESPN (canale che possiede per l’80%), tra i quali la Major League di Baseball e la National Football League. La piattaforma, come ha spiegato il CEO Bob Iger, aprirà i battenti prima negli Stati Uniti e poi nel resto del mondo.

La mossa Disney rappresenta un duro colpo per Netflix: le due aziende avevano siglato un accordo nel 2012, che era entrato poi in vigore l’anno seguente. Ma a partire dal 2019 i 104 milioni di abbonati, distribuiti nei 190 paesi, si vedranno ridotti drasticamente i titoli provenienti dalla compagnia. In una nota ufficiale di Netflix si legge: “i nostri accordi con Disney al di fuori dagli Stati Uniti rimangono esattamente come sono e la decisione di Disney non ha alcun impatto sui film che potremmo avere tramite accordi separati nei mercati internazionali. La scelta di Disney riguarda esclusivamente gli Stati Uniti ed è relativa solo ai film cinematografici. I membri di Netflix negli Stati Uniti avranno accesso ai film Disney disponibili sul catalogo fino alla fine del 2019, compresi tutti i nuovi film che verranno proiettati nelle sale cinematografiche entro la fine del 2018. Continuiamo a collaborare con la Walt Disney Company a livello globale su molti fronti, inclusa la Marvel TV”

Dunque, in termini di contenuti, i cartoni animati come Frozen, la saga di Toy Story e molti altri migreranno con certezza sul nuovo servizio, mentre rimarranno aperti gli accordi per Marvel e Lucasart.

Questo articolo potrebbe piacerti:
YouTube arriva su Vodafone TV

 

 

 

Categorie
News

Laureato in lingue e da sempre patito di elettronica, cerco di combinare al meglio queste due passioni, senza mai abbandonare il sogno di diventare un traduttore professionista.
Nessun commento

Rispondi

*

*

1 anno (12 mesi) a soli 37,00 €

L'informazione più attendibile, precisa e autorevole per appassionati e professionisti del Personal Computer.
PC Professionale è il mensile che si occupa delle tecnologie emergenti e dei progressi dell'informatica.
Il suo laboratorio interno, primo in Italia sia per dimensioni sia per numero di test effettuati, fornisce ogni mese prove e valutazioni di prodotti hardware e software indicandone caratteristiche, finalità e difetti.

La versione digitale è inclusa nell’abbonamento!