torrentz.eu-chiusura-piattaforma-p2p

P2P: chiuso anche il metamotore di Torrentz.eu

Questa è la fine Torrentz, un vero e proprio metamotore per andare alla ricerca dei Torrent da procurarsi. Dopo la chiusura di Kickass Torrents, il mondo del P2P è stato toccato nuovamente dalla notizia della dismissione di un’altra piattaforma che si era ritagliata un posto di primo piano tra gli amanti del download libero, soprattutto quando gli stessi non sono più riusciti ad usufruire del servizio di Kickass.

Grazie alla possibilità  di effettuare velocemente delle ricerche, impostando la query relativa ai propri interessi, Torrentz.eu si occupava poi di smistare le differenti istanze in modo autonomo alle varie risorse disponibili, riproponendo poi delle liste coi risultati di ricerca indicanti i diversi file caricate sulle piattaforme, permettendo un notevole risparmio di tempo e incrementando le opportunità  di reperire le risorse desiderate.

Per coloro i quali possano avere bisogno di un servizio alternativo a quanto proposto dal metamotore di Torrentz.eu, è possibile migrare su Torrent Project, anche se pure il motore di ricerca per eccellenza – Google – attraverso una corretta impostazione delle query, permette attraverso gli algoritmi della società  di Sundar Pichai di individuare proprio quei file che, in realtà , non dovrebbero essere resi tra i risultati di ricerca.

Un’altra alternativa interessante a questo portale è invece Extratorrent, che permette a tutti coloro i quali hanno dovuto abbandonare Kickass Torrents, di trovare i loro file. Le ultime opzioni a disposizione degli utenti sono poi Isohunt, Demonoid e Torrentfunk, sebbene – secondo alcuni rumor – pure The Pirate Bay potrebbe tornare presto ad essere disponibile.

PCProfessionale © riproduzione riservata.